MILAN, PIOLI: ULTIMO STEP PER DIVENTARE VINCENTI

Queste le parole dell’ l’ allenatore del Milan, Stefano Pioli alla vigilia della sfida di San Siro contro il Genoa: “Noi giochiamo per vincere. Quando non ci riusciamo, c’è delusione. Che trasformiamo poi in reazione e concentrazione. Ho visto grandi motivazioni, giocatori convinti, che hanno lavorato bene e giocano con fiducia. Sappiamo di dover aggiungere qualcosa alle nostre prestazioni”. Il tecnico ha poi chiarito quali sono le condizioni fisiche dell’attaccante Zlatan Ibrahimovic: “La situazione di Zlatan è chiara. Non sarà disponibile per 7-10 giorni poi speriamo di recuperarlo per il finale di stagione. Averlo o non averlo fa tanta differenza, questo è innegabile. Soprattutto nelle partite casalinghe dove spesso sei costretto a giocare dentro l’area con palloni alti. Abbiamo però tanti giocatori di qualità. Speriamo però di avere Zlatan con noi di qui a fine campionato. Recuperiamo Bennacer e Rebic. Stanno bene, possono giocare dall’inizio o a gara in corso. Lo valuteremo. Castillejo invece ha avuto qualche fastidio alla caviglia e non è convocabile”.

Pioli infine dice la sua in merito alla corsa scudetto: “Dopo anni difficili siamo tornati a essere una squadra competitiva. Ora occorre passare da competitivi a vincenti, è l’ultimo step ma anche il più difficile. Tra le tre pretendenti al titolo secondo me noi stiamo giocando bene però poi alla fine si giudica solo il risultato. Gli altri non li sto guardando con troppa attenzione”.

Queste le parole dell’ l’ allenatore del Milan, Stefano Pioli alla vigilia della sfida di San Siro contro il Genoa: “Noi giochiamo per vincere. Quando non ci riusciamo, c’è delusione. Che trasformiamo poi in reazione e concentrazione. Ho visto grandi motivazioni, giocatori convinti, che hanno lavorato bene e giocano con fiducia. Sappiamo di dover aggiungere qualcosa alle nostre prestazioni”. Il tecnico ha poi chiarito quali sono le condizioni fisiche dell’attaccante Zlatan Ibrahimovic: “La situazione di Zlatan è chiara. Non sarà disponibile per 7-10 giorni poi speriamo di recuperarlo per il finale di stagione. Averlo o non averlo fa tanta differenza, questo è innegabile. Soprattutto nelle partite casalinghe dove spesso sei costretto a giocare dentro l’area con palloni alti. Abbiamo però tanti giocatori di qualità. Speriamo però di avere Zlatan con noi di qui a fine campionato. Recuperiamo Bennacer e Rebic. Stanno bene, possono giocare dall’inizio o a gara in corso. Lo valuteremo. Castillejo invece ha avuto qualche fastidio alla caviglia e non è convocabile”.

Pioli infine dice la sua in merito alla corsa scudetto: “Dopo anni difficili siamo tornati a essere una squadra competitiva. Ora occorre passare da competitivi a vincenti, è l’ultimo step ma anche il più difficile. Tra le tre pretendenti al titolo secondo me noi stiamo giocando bene però poi alla fine si giudica solo il risultato. Gli altri non li sto guardando con troppa attenzione”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli