Milano, donna fatta a pezzi nella vasca

Sarebbe stata una delle figlie: questa la terribile ipotesi al momento al vaglio degli investigatori su un brutto caso di cronaca nera scoperto nelle scorse ore. La vittima è una donna di 84 anni: il suo corpo, fatto a pezzi, è stato rinvenuto ieri mattina (26 maggio) in avanzato stato di decomposizione nella vasca da bagno dell’appartamento in cui viveva a Melzo, piccolo centro alle porte di Milano.

La macabra scoperta è stata fatta da una delle tre figlie della vittima, residente a Trento, che non sentendo la madre da qualche giorno si è recata nell’appartamento della madre.

In attesa dei risultati dell’autopsia, che dovrebbe fornire indicazioni sui tempi della morte della donna – avvenuta comunque già diversi giorni fa stando allo stato del cadavere – i carabinieri della caserma di Pioltello, coordinati dal pubblico ministero Elisa Calanducci, stanno effettuando indagini approfondite e rilievi nell’appartamento della vittima e nell’intero stabile di quattro piani.

I vicini hanno raccontato che viveva da sola, non aveva amici e non si vedeva in giro da un po’. Inoltre grazie a varie testimonianze, si è appreso che la sua salute non era delle migliori: era infatti capitato che la donna, uscita di casa in pigiama, era stata trovata che girava per Melzo in stato confusionale ed accompagnata a casa dalle forze dell’ordine.

Secondo gli ultimi sviluppi delle indagini, sembra che l’attenzione si stia concentrando in particolare nella cerchia dei familiari della vittima, anche perché sulla porta dell’appartamento non sono stati rinvenuti segni di effrazione, segno che la donna molto probabilmente ha aperto al suo assassino.

Sono state sentite come testimoni le tre figlie, che vivono tutte per conto loro. E proprio alla luce degli interrogatori compiuti, a quanto risulta i sospetti sono ricaduti su una di loro, che si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Sembra che nei suoi confronti sarà emesso a breve un provvedimento di fermo. L’ipotesi di reato è omicidio, vilipendio e occultamento di cadavere.

Sarebbe stata una delle figlie: questa la terribile ipotesi al momento al vaglio degli investigatori su un brutto caso di cronaca nera scoperto nelle scorse ore. La vittima è una donna di 84 anni: il suo corpo, fatto a pezzi, è stato rinvenuto ieri mattina (26 maggio) in avanzato stato di decomposizione nella vasca da bagno dell’appartamento in cui viveva a Melzo, piccolo centro alle porte di Milano.

La macabra scoperta è stata fatta da una delle tre figlie della vittima, residente a Trento, che non sentendo la madre da qualche giorno si è recata nell’appartamento della madre.

In attesa dei risultati dell’autopsia, che dovrebbe fornire indicazioni sui tempi della morte della donna – avvenuta comunque già diversi giorni fa stando allo stato del cadavere – i carabinieri della caserma di Pioltello, coordinati dal pubblico ministero Elisa Calanducci, stanno effettuando indagini approfondite e rilievi nell’appartamento della vittima e nell’intero stabile di quattro piani.

I vicini hanno raccontato che viveva da sola, non aveva amici e non si vedeva in giro da un po’. Inoltre grazie a varie testimonianze, si è appreso che la sua salute non era delle migliori: era infatti capitato che la donna, uscita di casa in pigiama, era stata trovata che girava per Melzo in stato confusionale ed accompagnata a casa dalle forze dell’ordine.

Secondo gli ultimi sviluppi delle indagini, sembra che l’attenzione si stia concentrando in particolare nella cerchia dei familiari della vittima, anche perché sulla porta dell’appartamento non sono stati rinvenuti segni di effrazione, segno che la donna molto probabilmente ha aperto al suo assassino.

Sono state sentite come testimoni le tre figlie, che vivono tutte per conto loro. E proprio alla luce degli interrogatori compiuti, a quanto risulta i sospetti sono ricaduti su una di loro, che si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Sembra che nei suoi confronti sarà emesso a breve un provvedimento di fermo. L’ipotesi di reato è omicidio, vilipendio e occultamento di cadavere.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli