MITSOTAKIS: CRISI ENERGIA NON SI PUÒ AFFRONTARE DA SOLI

“Ogni Paese ha avviato dei programmi nazionali di sostegno a imprese e famiglie, ma la risposta può essere solo europea: nessun bilancio nazionale può sostenere un aumento di sei sette volte del costo dell’energia”. Questo è ciò che ha sostenuto quest’ oggi il premier greco Kyriakos Mitsotakis, nella conferenza stampa congiunta al termine del colloquio con gli omologhi di Italia, Spagna e Portogallo.

“I mercati sono liberi, ma deve valere la legge della domanda e dell’offerta: quando c’è speculazione occorre un intervento centrale ed è responsabilità dei dirigenti politici”, ha voluto sottolineare il premier greco che ha concluso ribadendo che : “Sono certo che il Consiglio europeo non ignorerà la criticità della situazione ma prenderà delle decisioni a riguardo: questa crisi è una mina sul cammino europeo, può risvegliare l’incubo dei populismi. Dobbiamo imparare dagli errori del passato e intervenire in modo energico e immediato quando c’è bisogno”.

“Ogni Paese ha avviato dei programmi nazionali di sostegno a imprese e famiglie, ma la risposta può essere solo europea: nessun bilancio nazionale può sostenere un aumento di sei sette volte del costo dell’energia”. Questo è ciò che ha sostenuto quest’ oggi il premier greco Kyriakos Mitsotakis, nella conferenza stampa congiunta al termine del colloquio con gli omologhi di Italia, Spagna e Portogallo.

“I mercati sono liberi, ma deve valere la legge della domanda e dell’offerta: quando c’è speculazione occorre un intervento centrale ed è responsabilità dei dirigenti politici”, ha voluto sottolineare il premier greco che ha concluso ribadendo che : “Sono certo che il Consiglio europeo non ignorerà la criticità della situazione ma prenderà delle decisioni a riguardo: questa crisi è una mina sul cammino europeo, può risvegliare l’incubo dei populismi. Dobbiamo imparare dagli errori del passato e intervenire in modo energico e immediato quando c’è bisogno”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli