Mps, Messina: operazione che non ci riguarda

 

Il Ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, durante la call con la stampa, in merito all’ Mps, “il primo passaggio indispensabile era fare l’aumento di capitale e mettere la banca in una condizione di operare stand alone e di tornare a essere profittevole. Sulle prospettive di Mps non conosco i numeri, ma certamente non è un’operazione che può riguardare Intesa Sanpaolo. Per una banca come la nostra, con le quote di mercato che ha in Italia, è impossibile procedere a ulteriori aggregazioni, l’Antitrust non lo consentirebbe.”
Messina ha poi aggiunto che potrebbero essere prese in considerazione operazioni cross border “solo se portassero alla creazione di valore e di sinergie, solo in quel caso gli azionisti e gli investitori istituzionali approverebbero il percorso di crescita”.

 

Il Ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, durante la call con la stampa, in merito all’ Mps, “il primo passaggio indispensabile era fare l’aumento di capitale e mettere la banca in una condizione di operare stand alone e di tornare a essere profittevole. Sulle prospettive di Mps non conosco i numeri, ma certamente non è un’operazione che può riguardare Intesa Sanpaolo. Per una banca come la nostra, con le quote di mercato che ha in Italia, è impossibile procedere a ulteriori aggregazioni, l’Antitrust non lo consentirebbe.”
Messina ha poi aggiunto che potrebbero essere prese in considerazione operazioni cross border “solo se portassero alla creazione di valore e di sinergie, solo in quel caso gli azionisti e gli investitori istituzionali approverebbero il percorso di crescita”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli