Musumeci verso l’addio in Sicilia?

Giovedì alle 10 e 30 a Palazzo Orleans, a Palermo, Nello Musumeci scioglierà le riserve. Si scoprirà se correrà per la riconferma alla presidenza della Regione Siciliana oppure se sceglierà di fare un passo di lato. La conferenza stampa è stata convocata nel pomeriggio di oggi. Dal testo dello stringatissimo comunicato non trapela alcun indizio su quale decisione Musumeci annuncerà in merito al prossimo appuntamento elettorale. Per molti osservatori, però, l’attuale governatore potrebbe decidere di farsi da parte.

Qualche giorno fa, Nello Musumeci ha lasciato intendere di essere pronto a tirare i remi in barca. “Presto toglierò il disturbo”. Ha pronunciato queste parole in un’occasione non banale. Lo ha fatto nella sua Catania, al cospetto di Sant’Agata, cui è devotissimo, durante l’inaugurazione di una mostra a lei dedicata. Musumeci ha lasciato trasparire una certa stanchezza. I rapporti nel centrodestra sono tesi, le amministrative non sono andate benissimo, sull’Isola, per Fdi, e il resto della coalizione non ha più alcuna voglia di continuare a patire la mancanza di dialogo della presidenza della Regione.

Da parte sua, Musumeci sarebbe stufo dello stillicidio interno e delle polemiche. Che dentro e fuori dal centrodestra lo interessano da vicino. Persino il siparietto coi comici Ficarra e Picone, al Taobuk di Taormina, è diventato un caso politico. Gli attori hanno pizzicato il governatore sul tema del traffico e del ponte sullo Stretto. Ma nulla di più di quanto avviene, quasi come consuetudine, quando su un qualsiasi palco si incrociano un politico e un comico. La reazione del pubblico, però, ha fatto montare un piccolo caso che ha animato il dibattito politico siciliano.

In attesa che Musumeci sciolga la riserva, tutto il centrodestra tace. Le amministrative, come a Palermo, hanno dimostrato che la coalizione, se unita, non avrebbe alcun problema a eleggere di nuovo il suo presidente. Tutto sta a capire chi sarà il candidato. Se convergeranno tutti su Musumeci, se Musumeci deciderà di correre per un nuovo mandato.   

Giovedì alle 10 e 30 a Palazzo Orleans, a Palermo, Nello Musumeci scioglierà le riserve. Si scoprirà se correrà per la riconferma alla presidenza della Regione Siciliana oppure se sceglierà di fare un passo di lato. La conferenza stampa è stata convocata nel pomeriggio di oggi. Dal testo dello stringatissimo comunicato non trapela alcun indizio su quale decisione Musumeci annuncerà in merito al prossimo appuntamento elettorale. Per molti osservatori, però, l’attuale governatore potrebbe decidere di farsi da parte.

Qualche giorno fa, Nello Musumeci ha lasciato intendere di essere pronto a tirare i remi in barca. “Presto toglierò il disturbo”. Ha pronunciato queste parole in un’occasione non banale. Lo ha fatto nella sua Catania, al cospetto di Sant’Agata, cui è devotissimo, durante l’inaugurazione di una mostra a lei dedicata. Musumeci ha lasciato trasparire una certa stanchezza. I rapporti nel centrodestra sono tesi, le amministrative non sono andate benissimo, sull’Isola, per Fdi, e il resto della coalizione non ha più alcuna voglia di continuare a patire la mancanza di dialogo della presidenza della Regione.

Da parte sua, Musumeci sarebbe stufo dello stillicidio interno e delle polemiche. Che dentro e fuori dal centrodestra lo interessano da vicino. Persino il siparietto coi comici Ficarra e Picone, al Taobuk di Taormina, è diventato un caso politico. Gli attori hanno pizzicato il governatore sul tema del traffico e del ponte sullo Stretto. Ma nulla di più di quanto avviene, quasi come consuetudine, quando su un qualsiasi palco si incrociano un politico e un comico. La reazione del pubblico, però, ha fatto montare un piccolo caso che ha animato il dibattito politico siciliano.

In attesa che Musumeci sciolga la riserva, tutto il centrodestra tace. Le amministrative, come a Palermo, hanno dimostrato che la coalizione, se unita, non avrebbe alcun problema a eleggere di nuovo il suo presidente. Tutto sta a capire chi sarà il candidato. Se convergeranno tutti su Musumeci, se Musumeci deciderà di correre per un nuovo mandato.   

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli