Nadef, Ronzulli(FI): primo passo per fiducia nel futuro

 

In occasione della discussione in merito all`approvazione della Nadef e della revisione di bilancio, Licia Ronzulli, presidente dei senatori di Forza Italia, ha dichiarato: “Oggi, cominciamo a gettare le fondamenta dell`Italia che vogliamo. Con l`approvazione della Nadef e della revisione di bilancio, compiamo il primo passo per permettere ai cittadini di guardare con maggiore fiducia e speranza nei prossimi mesi. I 31 miliardi liberati dal governo realizzano il punto più urgente del nostro programma di governo: proteggere gli italiani dal caro bollette e dai costi energetici. Apprezziamo  il senso di responsabilità, serietà e prudenza del governo nelle stime di bilancio, senza fughe in avanti che in questo momento delicato non sono possibili. Ma dobbiamo anche permettere all`Italia di ripartire.
E per farlo, questo governo non può limitarsi alla gestione delle emergenze, perché dovrà avere una visione strategica di medio-lungo periodo. In una parola, c`è bisogno di coraggio per infondere speranza e ottimismo. Non è sufficiente stanziare risorse per arginare la crisi, ma sono necessari anche interventi strutturali e strategici in grado di agevolare la ripresa economica. A partire dalla riduzione delle tasse e dalla cancellazione di quelle inique, come la plastic tax e la sugar tax, che entreranno in vigore il primo gennaio. Conosciamo la sensibilità e la coerenza del presidente del Consiglio e dell`intero governo e siamo certi che saprà intervenire con tempestività per evitare questa eccessiva penalizzazione per i nostri cittadini”.

 

In occasione della discussione in merito all`approvazione della Nadef e della revisione di bilancio, Licia Ronzulli, presidente dei senatori di Forza Italia, ha dichiarato: “Oggi, cominciamo a gettare le fondamenta dell`Italia che vogliamo. Con l`approvazione della Nadef e della revisione di bilancio, compiamo il primo passo per permettere ai cittadini di guardare con maggiore fiducia e speranza nei prossimi mesi. I 31 miliardi liberati dal governo realizzano il punto più urgente del nostro programma di governo: proteggere gli italiani dal caro bollette e dai costi energetici. Apprezziamo  il senso di responsabilità, serietà e prudenza del governo nelle stime di bilancio, senza fughe in avanti che in questo momento delicato non sono possibili. Ma dobbiamo anche permettere all`Italia di ripartire.
E per farlo, questo governo non può limitarsi alla gestione delle emergenze, perché dovrà avere una visione strategica di medio-lungo periodo. In una parola, c`è bisogno di coraggio per infondere speranza e ottimismo. Non è sufficiente stanziare risorse per arginare la crisi, ma sono necessari anche interventi strutturali e strategici in grado di agevolare la ripresa economica. A partire dalla riduzione delle tasse e dalla cancellazione di quelle inique, come la plastic tax e la sugar tax, che entreranno in vigore il primo gennaio. Conosciamo la sensibilità e la coerenza del presidente del Consiglio e dell`intero governo e siamo certi che saprà intervenire con tempestività per evitare questa eccessiva penalizzazione per i nostri cittadini”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli