Nord Stream, Cremlino: incomprensioni con Occidente, gli USA ne beneficiano

Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, è intervenuto oggi per fare il punto della situazione in merito alla ricostruzione del gasdotto Nord Stream, affermando: “C’è una comprensione che deve essere ripristinata. Non è chiaro su quale tipo di cooperazione internazionale possiamo contare in questa situazione, data la posizione istericamente antagonista dell’intero Occidente verso il nostro Paese. Non è chiaro, ovviamente, è ancora necessario analizzare queste aree e capire cosa c’è laggiù, cosa c’è in fondo, per capire l’origine del disastro”.
Peskov ha poi sottolineato come alcuni paesi, soprattutto gli Stati Uniti, stanno beneficiando di questa situazione: “Ci sono sicuramente paesi o un paese che, in assenza del funzionamento di questo gasdotto, ha l’opportunità di vendere più gas liquefatto a un prezzo più caro, che è il primo punto. È risaputo che questo paese è gli Stati Uniti. Ci sono anche paesi che hanno capacità tecnico-militari per effettuare tale diversione. Inoltre, tutti gli specialisti sono ben consapevoli di questi paesi”.

Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, è intervenuto oggi per fare il punto della situazione in merito alla ricostruzione del gasdotto Nord Stream, affermando: “C’è una comprensione che deve essere ripristinata. Non è chiaro su quale tipo di cooperazione internazionale possiamo contare in questa situazione, data la posizione istericamente antagonista dell’intero Occidente verso il nostro Paese. Non è chiaro, ovviamente, è ancora necessario analizzare queste aree e capire cosa c’è laggiù, cosa c’è in fondo, per capire l’origine del disastro”.
Peskov ha poi sottolineato come alcuni paesi, soprattutto gli Stati Uniti, stanno beneficiando di questa situazione: “Ci sono sicuramente paesi o un paese che, in assenza del funzionamento di questo gasdotto, ha l’opportunità di vendere più gas liquefatto a un prezzo più caro, che è il primo punto. È risaputo che questo paese è gli Stati Uniti. Ci sono anche paesi che hanno capacità tecnico-militari per effettuare tale diversione. Inoltre, tutti gli specialisti sono ben consapevoli di questi paesi”.

Previous articleTorna il muro
Next articleIncubo atomico
Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli