Numa: “Io credo nell’auto-affermazione e sono certa che il futuro è degli ingenui”

È definita la cantante del Self Empowerment ed è un’artista poliedrica ed eclettica impegnata in attività umanitarie ed animaliste. Numa, cantante, autrice, produttrice e direttrice artistica, ha pubblicato svariati singoli musicali di successo, collaborando con artisti del calibro di Adriano Celentano, Renato Zero, Pino Daniele.

 

Numa, come nasce questa nuova avventura professionale?
Ho scritto “Il futuro è degli ingenui” in un momento dove tutto sembrava volesse schiacciarmi. Avevo l’impressione che la mia vita volesse chiudermi in una scatola con sopra un coperchio che posandosi sulla testa mi avrebbe tolto sia luce che aria per sempre. Allora mi sono appellata a tutti i miei ‘poteri magici’: la fantasia, la creatività, il sogno, la musica, il coraggio, le idee e sopratutto all’eterna bambina che è in me e che mi porta per mano ogni giorno verso nuovi orizzonti da scoprire. Grazie a lei e grazie ad il potere della musica mi sento ogni giorno viva e felice. Non ascolto mai quella voce che ti vuole buttare giù e togliere il sorriso e non rinuncio mai a desiderare di più e a fare di più e meglio.

Qual è il messaggio che ti piacerebbe lanciare attraverso questo brano?
Il futuro è di coloro che si mantengono giovani dentro, che sanno perdonare e andare avanti rimanendo ingenui e fiduciosi con un pizzico di follia. Credo fermamente che se si impara a volare dentro il cuore si può imparare a volare anche nella vita. E se quel cuore lo manteniamo puro ed ingenuo, spogliato da ogni difesa e stereotipo, il futuro ci aprirà le sue porte più belle con amore . Parola di chi ci è passata.

 

Assieme al singolo è uscito anche il videoclip, che ancora una volta hai curato in ogni dettaglio…
La regia è di Luca Bizzi il “MioTutto”, come amo definirlo , perché insieme curiamo ogni minimo dettaglio, l’emozione ed il messaggio che vogliamo trasmettere attraverso le immagini. Siamo tutti e due dei visionari e dei “outsider” perché ci piace pensare fuori dagli schemi e alzare sempre l’asticella ogni lavoro nuovo che creiamo insieme. Siamo entrambi consapevoli di quanto la immagini di scene interpretate con passione e gioia, raffiguranti messaggi positivi, possano potare lo spettatore oltre i muri grigi di una società che ti propina solo brutture e spettacolarizza la cattiveria, ispirando invece il cuore ad aprirsi alla speranza.

A livello artistico quale vorresti fosse il tuo prossimo step?
Voglio realizzare un altro obiettivo che è quello della televisione. Voglio entrare nelle case degli italiani e portare loro affetto e divertimento. Mi piacerebbe avere un mio programma come “Pronto Raffaella”. Raccontare esperienze positive con un lieto fine , perché non è vero che ci sono solo ingiustizie nel mondo, c’è anche tanto bene che va alimentato e mostrato di più .
E poi è bello portare leggerezza, musica , giochi , racconti …

Escluderesti l’idea di partecipare a un talent o a un reality-show?
Mi piacerebbe molto partecipare a “Ballando con le Stelle”. Adoro ballare e adoro il programma. Milly Carlucci è una regina di professionalità bravura ed eleganza . Anche se, in generale, sono attratta sempre di più dal lato “giudice / opinionista”.

Di recente hai festeggiato un importante anniversario sul fronte privato…
Ho festeggiato 11 anni di matrimonio e 26 di storia d’amore con mio marito Phil Palmer. Un grande amore al quale mi sono dedicata corpo e anima superando ogni tipo di ostacolo e difficoltà. Un giorno se troverò una trasmissione che mi offrirà uno spazio adatto, racconterò la nostra incredibile storia.

Da anni vieni definita la cantante del Self Empowerment …
Self Empowerment significa il voler conquistare consapevolezza di sè e sviluppare questa consapevolezza nelle proprie scelte decisioni e azioni. Ci si assume la responsabilità di essere i capitani della propria nave. Si da valore e spazio alla propria natura e talento. Si rispetta la vita, le esperienze di tutti, sospendendo il giudizio. Gli auto sabotaggi. Subentrano empatia e compassione. Io ho abbracciato questa filosofia di vita insieme al buddismo, 26 anni fa e porto questa visione della vita anche e soprattutto nella musica.

È definita la cantante del Self Empowerment ed è un’artista poliedrica ed eclettica impegnata in attività umanitarie ed animaliste. Numa, cantante, autrice, produttrice e direttrice artistica, ha pubblicato svariati singoli musicali di successo, collaborando con artisti del calibro di Adriano Celentano, Renato Zero, Pino Daniele.

 

Numa, come nasce questa nuova avventura professionale?
Ho scritto “Il futuro è degli ingenui” in un momento dove tutto sembrava volesse schiacciarmi. Avevo l’impressione che la mia vita volesse chiudermi in una scatola con sopra un coperchio che posandosi sulla testa mi avrebbe tolto sia luce che aria per sempre. Allora mi sono appellata a tutti i miei ‘poteri magici’: la fantasia, la creatività, il sogno, la musica, il coraggio, le idee e sopratutto all’eterna bambina che è in me e che mi porta per mano ogni giorno verso nuovi orizzonti da scoprire. Grazie a lei e grazie ad il potere della musica mi sento ogni giorno viva e felice. Non ascolto mai quella voce che ti vuole buttare giù e togliere il sorriso e non rinuncio mai a desiderare di più e a fare di più e meglio.

Qual è il messaggio che ti piacerebbe lanciare attraverso questo brano?
Il futuro è di coloro che si mantengono giovani dentro, che sanno perdonare e andare avanti rimanendo ingenui e fiduciosi con un pizzico di follia. Credo fermamente che se si impara a volare dentro il cuore si può imparare a volare anche nella vita. E se quel cuore lo manteniamo puro ed ingenuo, spogliato da ogni difesa e stereotipo, il futuro ci aprirà le sue porte più belle con amore . Parola di chi ci è passata.

 

Assieme al singolo è uscito anche il videoclip, che ancora una volta hai curato in ogni dettaglio…
La regia è di Luca Bizzi il “MioTutto”, come amo definirlo , perché insieme curiamo ogni minimo dettaglio, l’emozione ed il messaggio che vogliamo trasmettere attraverso le immagini. Siamo tutti e due dei visionari e dei “outsider” perché ci piace pensare fuori dagli schemi e alzare sempre l’asticella ogni lavoro nuovo che creiamo insieme. Siamo entrambi consapevoli di quanto la immagini di scene interpretate con passione e gioia, raffiguranti messaggi positivi, possano potare lo spettatore oltre i muri grigi di una società che ti propina solo brutture e spettacolarizza la cattiveria, ispirando invece il cuore ad aprirsi alla speranza.

A livello artistico quale vorresti fosse il tuo prossimo step?
Voglio realizzare un altro obiettivo che è quello della televisione. Voglio entrare nelle case degli italiani e portare loro affetto e divertimento. Mi piacerebbe avere un mio programma come “Pronto Raffaella”. Raccontare esperienze positive con un lieto fine , perché non è vero che ci sono solo ingiustizie nel mondo, c’è anche tanto bene che va alimentato e mostrato di più .
E poi è bello portare leggerezza, musica , giochi , racconti …

Escluderesti l’idea di partecipare a un talent o a un reality-show?
Mi piacerebbe molto partecipare a “Ballando con le Stelle”. Adoro ballare e adoro il programma. Milly Carlucci è una regina di professionalità bravura ed eleganza . Anche se, in generale, sono attratta sempre di più dal lato “giudice / opinionista”.

Di recente hai festeggiato un importante anniversario sul fronte privato…
Ho festeggiato 11 anni di matrimonio e 26 di storia d’amore con mio marito Phil Palmer. Un grande amore al quale mi sono dedicata corpo e anima superando ogni tipo di ostacolo e difficoltà. Un giorno se troverò una trasmissione che mi offrirà uno spazio adatto, racconterò la nostra incredibile storia.

Da anni vieni definita la cantante del Self Empowerment …
Self Empowerment significa il voler conquistare consapevolezza di sè e sviluppare questa consapevolezza nelle proprie scelte decisioni e azioni. Ci si assume la responsabilità di essere i capitani della propria nave. Si da valore e spazio alla propria natura e talento. Si rispetta la vita, le esperienze di tutti, sospendendo il giudizio. Gli auto sabotaggi. Subentrano empatia e compassione. Io ho abbracciato questa filosofia di vita insieme al buddismo, 26 anni fa e porto questa visione della vita anche e soprattutto nella musica.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli