Oltre due milioni di italiani hanno scaricato la App “Immuni”

“L’app Immuni è stata accolta bene dai cittadini che ne hanno apprezzato la semplicità e la funzionalità. Più di 2 milioni l’hanno già scaricata. Oggi parte in 4 Regioni (Abruzzo, Liguria, Marche e Puglia) e gradualmente partirà su scala nazionale”. A spiegarlo è stata la ministra per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, Paola Pisano, in un intervento a “Uno Mattina” su Rai1. “L’app serve per notificare ai cittadini che sono stati esposti ad un rischio di contagio da Coronavirus – spiega Pisano -è stata sviluppata nel massimo rispetto della privacy, garantisce l’anominato, è gratuita e non prevede la geolocalizzazione. Consiglio di scaricarla – sottolinea Pisano – è utile in questo momento di ripresa delle attività per muoversi in sicurezza, tutelare noi stessi e impedire la nascita di nuovi focolai”.

Giorgia Biordi

“L’app Immuni è stata accolta bene dai cittadini che ne hanno apprezzato la semplicità e la funzionalità. Più di 2 milioni l’hanno già scaricata. Oggi parte in 4 Regioni (Abruzzo, Liguria, Marche e Puglia) e gradualmente partirà su scala nazionale”. A spiegarlo è stata la ministra per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, Paola Pisano, in un intervento a “Uno Mattina” su Rai1. “L’app serve per notificare ai cittadini che sono stati esposti ad un rischio di contagio da Coronavirus – spiega Pisano -è stata sviluppata nel massimo rispetto della privacy, garantisce l’anominato, è gratuita e non prevede la geolocalizzazione. Consiglio di scaricarla – sottolinea Pisano – è utile in questo momento di ripresa delle attività per muoversi in sicurezza, tutelare noi stessi e impedire la nascita di nuovi focolai”.

Giorgia Biordi

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli