Orlando visita notturna a cantiere: importante tutelare il lavoro

Lo dice Il Ministro Orlando, in un video pubblicato sui suoi profili social nel quale fa visita ai lavoratori di un cantiere nel turno di notte, ha dichiarato: “Credo che sia giusto essere qui, essere in un grande cantiere per ricordare che queste grandi opere, ma anche cose più piccole, anche servizi che quotidianamente vengono erogati, sono il frutto del lavoro di persone che lavorano in turni di otto ore su 24 ore senza mai fermarsi”.

“Tutte cose che di solito non siamo abituati a pensare quando si immagina che il lavoro a una certa ora finisca per tutti. E non è così. È importante per questo che il lavoro sia tutelato in tutte le sue forme, in tutti i suoi momenti. Strutture che spesso percorriamo sono il frutto del lavoro di persone che hanno anche rischiato perché le tecnologie per fortuna sono migliorate, ma nel corso degli anni questo è stato un lavoro molto pericoloso che ha causato malattie di carattere professionale. E credo che dentro la competenza di un ministro ci sia anche questa attenzione, questa disponibilità, questa ricerca di un confronto che non si realizza da solo e che per molto tempo, forse troppo, non è stato praticato” ha terminato il ministro.

Lo dice Il Ministro Orlando, in un video pubblicato sui suoi profili social nel quale fa visita ai lavoratori di un cantiere nel turno di notte, ha dichiarato: “Credo che sia giusto essere qui, essere in un grande cantiere per ricordare che queste grandi opere, ma anche cose più piccole, anche servizi che quotidianamente vengono erogati, sono il frutto del lavoro di persone che lavorano in turni di otto ore su 24 ore senza mai fermarsi”.

“Tutte cose che di solito non siamo abituati a pensare quando si immagina che il lavoro a una certa ora finisca per tutti. E non è così. È importante per questo che il lavoro sia tutelato in tutte le sue forme, in tutti i suoi momenti. Strutture che spesso percorriamo sono il frutto del lavoro di persone che hanno anche rischiato perché le tecnologie per fortuna sono migliorate, ma nel corso degli anni questo è stato un lavoro molto pericoloso che ha causato malattie di carattere professionale. E credo che dentro la competenza di un ministro ci sia anche questa attenzione, questa disponibilità, questa ricerca di un confronto che non si realizza da solo e che per molto tempo, forse troppo, non è stato praticato” ha terminato il ministro.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli