Patuanelli: necessario un utilizzo più attento della risorsa idrica

Lo ha detto il Stefano Patuanelli ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, è intervenuto al convegno “Crisi climatica e siccità: la sfida del consumo sostenibile delle risorse idriche. Istituzioni, imprese e società civile per la tutela delle risorse idriche e il diritto all’acqua”, dichiarando: “L`utilizzo attento della risorsa idrica e la sua ottimale distribuzione è uno snodo centrale delle politiche di transizione ecologica a livello UE e una tappa obbligata dell`Agenda 2030 promossa dalle Nazioni Unite. Proprio per questo, e per la complessità del tema che stiamo affrontando, è necessario un intervento corale non solo da parte delle istituzioni, ma anche delle imprese e dei singoli cittadini, che devono essere chiamati ad operare in termini di responsabilità sociale”.

Patuanelli ha poi aggiunto: “L`efficientemento delle reti idriche del nostro Paese, la promozione di una gestione sostenibile delle foreste e della produzione agricola, il sostegno di investimenti tecnologici in ambito agricolo, sono tutte componenti importanti nel percorso di salvaguardia della risorsa idrica, che stiamo portando avanti attraverso il PNRR e la nuova PAC ma anche attraverso la Gestione del rischio in agricoltura, fondamentale per dare solidità a un settore chiamato ad assicurare l`approvvigionamento alimentare al Paese di fronte alle sfide derivanti dai cambiamenti climatici”.

Lo ha detto il Stefano Patuanelli ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, è intervenuto al convegno “Crisi climatica e siccità: la sfida del consumo sostenibile delle risorse idriche. Istituzioni, imprese e società civile per la tutela delle risorse idriche e il diritto all’acqua”, dichiarando: “L`utilizzo attento della risorsa idrica e la sua ottimale distribuzione è uno snodo centrale delle politiche di transizione ecologica a livello UE e una tappa obbligata dell`Agenda 2030 promossa dalle Nazioni Unite. Proprio per questo, e per la complessità del tema che stiamo affrontando, è necessario un intervento corale non solo da parte delle istituzioni, ma anche delle imprese e dei singoli cittadini, che devono essere chiamati ad operare in termini di responsabilità sociale”.

Patuanelli ha poi aggiunto: “L`efficientemento delle reti idriche del nostro Paese, la promozione di una gestione sostenibile delle foreste e della produzione agricola, il sostegno di investimenti tecnologici in ambito agricolo, sono tutte componenti importanti nel percorso di salvaguardia della risorsa idrica, che stiamo portando avanti attraverso il PNRR e la nuova PAC ma anche attraverso la Gestione del rischio in agricoltura, fondamentale per dare solidità a un settore chiamato ad assicurare l`approvvigionamento alimentare al Paese di fronte alle sfide derivanti dai cambiamenti climatici”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli