Per consentire all’aviazione civile di ripartire, la Svizzera propone test Covid a tappeto

In un incontro virtuale odierno sulle possibili vie di uscita dalla crisi dovuta al coronavirus, i rappresentanti della “Piattaforma per l’Aviazione Svizzera” hanno proposto di introdurre test a tappeto invece di regole sulle quarantene e di concedere maggiore libertà di viaggio alle persone già vaccinate. Nello scambio di opinioni avvenuto sotto l’egida della ministra dei trasporti e dell’ambiente Simonetta Sommaruga è stata anche trattata la questione di come il traffico aereo possa diventare in futuro più rispettoso del clima. Dall’inizio pandemia di Covid-19 il numero dei passeggeri è fortemente diminuito e ciò ha comportato pesanti perdite di ricavi per le compagnie aeree, gli aeroporti e le imprese dell’indotto, hanno sottolineato i rappresentanti del settore aeronautico. All’incontro in forma virtuale hanno partecipato rappresentanti degli aeroporti nazionali e dei Cantoni di ubicazione di Zurigo, Ginevra, Basilea Città e Basilea Campagna, delle compagnie aeree Swiss e EasyJet Svizzera, del servizio di controllo della navigazione aerea Skyguide e dell’associazione mantello delle imprese del settore Aerosuisse.

Jacopo Esposito

In un incontro virtuale odierno sulle possibili vie di uscita dalla crisi dovuta al coronavirus, i rappresentanti della “Piattaforma per l’Aviazione Svizzera” hanno proposto di introdurre test a tappeto invece di regole sulle quarantene e di concedere maggiore libertà di viaggio alle persone già vaccinate. Nello scambio di opinioni avvenuto sotto l’egida della ministra dei trasporti e dell’ambiente Simonetta Sommaruga è stata anche trattata la questione di come il traffico aereo possa diventare in futuro più rispettoso del clima. Dall’inizio pandemia di Covid-19 il numero dei passeggeri è fortemente diminuito e ciò ha comportato pesanti perdite di ricavi per le compagnie aeree, gli aeroporti e le imprese dell’indotto, hanno sottolineato i rappresentanti del settore aeronautico. All’incontro in forma virtuale hanno partecipato rappresentanti degli aeroporti nazionali e dei Cantoni di ubicazione di Zurigo, Ginevra, Basilea Città e Basilea Campagna, delle compagnie aeree Swiss e EasyJet Svizzera, del servizio di controllo della navigazione aerea Skyguide e dell’associazione mantello delle imprese del settore Aerosuisse.

Jacopo Esposito

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli