Piaggio Aero, Uilm: fondamentale accelerare la cessione

“Sarebbe opportuno che la politica, invece di andare a braccetto scegliendosi gli acquirenti, si interessasse fino in fondo, a partire da Giorgetti, per accelerare la possibile cessione della Piaggio Aero, perché di sua competenza. Non possiamo pensare di disperdere un patrimonio industriale del sistema Paese”. Ecco quanto scritto in un comunicato da Antonio Apa, coordinatore della Uilm Liguria.

“Trovo alquanto discutibile che in piena campagna elettorale, i partiti presentino programmi zeppi di promesse sottovalutando da un lato le problematiche dei cittadini colpiti dal costo della vita e dall’inflazione e dall’altro sulle questioni industriali non riescono mai a tenere la barra dritta per le possibili soluzioni. La vicenda Piaggio Aero è l’emblema di questa situazione. Ai primi di agosto era stata definita la cessione al fondo svedese (Summa) ma la solerzia dimostrata da un funzionario del Ministero dello Sviluppo Economico ha bloccato la procedura per un presunto cavillo, consentendo agli svedesi di ritirare l’offerta. Non è che qualcuno ha teso a far saltare la cessione per altri fini?”.

“Oggi pare che sia interessata una società indiana, i cui referenti si trovano nel bergamasco, anche se si è constatato che di guai gli indiani ne hanno prodotti abbastanza, vedi Piombino” ha concluso Apa.

“Sarebbe opportuno che la politica, invece di andare a braccetto scegliendosi gli acquirenti, si interessasse fino in fondo, a partire da Giorgetti, per accelerare la possibile cessione della Piaggio Aero, perché di sua competenza. Non possiamo pensare di disperdere un patrimonio industriale del sistema Paese”. Ecco quanto scritto in un comunicato da Antonio Apa, coordinatore della Uilm Liguria.

“Trovo alquanto discutibile che in piena campagna elettorale, i partiti presentino programmi zeppi di promesse sottovalutando da un lato le problematiche dei cittadini colpiti dal costo della vita e dall’inflazione e dall’altro sulle questioni industriali non riescono mai a tenere la barra dritta per le possibili soluzioni. La vicenda Piaggio Aero è l’emblema di questa situazione. Ai primi di agosto era stata definita la cessione al fondo svedese (Summa) ma la solerzia dimostrata da un funzionario del Ministero dello Sviluppo Economico ha bloccato la procedura per un presunto cavillo, consentendo agli svedesi di ritirare l’offerta. Non è che qualcuno ha teso a far saltare la cessione per altri fini?”.

“Oggi pare che sia interessata una società indiana, i cui referenti si trovano nel bergamasco, anche se si è constatato che di guai gli indiani ne hanno prodotti abbastanza, vedi Piombino” ha concluso Apa.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli