Piemonte, Difesa possessori armi: soddisfatti per revisione norme caccia

“Esprimiamo grande soddisfazione per la sospensione dell’obbligo alle prove di tiro per la caccia di selezione agli ungulati”. Questo il commento arrivato quest’oggi dal vice presidente del Comitato Dlpa (Difesa dei legali possessori di armi) Andrea Revel Nutini, in merito all’ordinanza firmata dal vice presidente della Regione Piemonte che stabilisce misure urgenti e mirate a ridurre il numero dei cinghiali sul territorio.

“Sono pochissimi i poligoni e le strutture abilitati a rilasciare il certificato di tali prove di tiro, un aspetto che, oltre discriminare alcuni soggetti non idonei, impediva di fatto l’operatività di chi pratica l’attività venatoria, soprattutto in un momento come quello attuale in cui ai cacciatori viene richiesto un aiuto nel contenere il numero dei cinghiali a causa del propagarsi della peste suina africana” ha concluso Revel Nutini.

“Esprimiamo grande soddisfazione per la sospensione dell’obbligo alle prove di tiro per la caccia di selezione agli ungulati”. Questo il commento arrivato quest’oggi dal vice presidente del Comitato Dlpa (Difesa dei legali possessori di armi) Andrea Revel Nutini, in merito all’ordinanza firmata dal vice presidente della Regione Piemonte che stabilisce misure urgenti e mirate a ridurre il numero dei cinghiali sul territorio.

“Sono pochissimi i poligoni e le strutture abilitati a rilasciare il certificato di tali prove di tiro, un aspetto che, oltre discriminare alcuni soggetti non idonei, impediva di fatto l’operatività di chi pratica l’attività venatoria, soprattutto in un momento come quello attuale in cui ai cacciatori viene richiesto un aiuto nel contenere il numero dei cinghiali a causa del propagarsi della peste suina africana” ha concluso Revel Nutini.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli