Pnrr, Confindustria: Italia la migliore nell’ economia circolare

In occasione dell’ evento sulla sostenibilità “Transizione green: come realizzarla concretamente” organizzato nell’ambito della quinta tappa regionale della quarta edizione del roadshow del Sole 24 Ore e Confindustria “Innovation Days”, è intervenuta Caterina Mancusi dell’area politiche industriali di Confindustria dichiarando: “Il Pnrr è lo strumento più idoneo per attivare la leva per la crescita e lo sviluppo del sistema produttivo sugli obiettivi di sostenibilità. Alla transizione è dedicata la maggior parte delle risorse del settore. Ci sono circa 2 miliardi di euro per la gestione efficiente dei rifiuti con focus su ‘progetti faro’ altamente innovativi. Sono state presentate circa 4.000 proposte per oltre 12 miliardi di euro. L’Italia è ai primi posti come emissioni meno impattanti grazie ai massicci investimenti.
Inoltre noi siamo campioni nell’economia circolare: in particolare nel riciclo siamo arrivati al 79% dei rifiuti speciali, si tratta di quasi il doppio dei dati dell’Unione europea e siamo al 70% del riciclo dei rifiuti da imballaggi secondo i dati del 2021. Questi risultati hanno consentito di raggiungere con 9 anni di anticipo gli obiettivi fissati al 2030″.

In occasione dell’ evento sulla sostenibilità “Transizione green: come realizzarla concretamente” organizzato nell’ambito della quinta tappa regionale della quarta edizione del roadshow del Sole 24 Ore e Confindustria “Innovation Days”, è intervenuta Caterina Mancusi dell’area politiche industriali di Confindustria dichiarando: “Il Pnrr è lo strumento più idoneo per attivare la leva per la crescita e lo sviluppo del sistema produttivo sugli obiettivi di sostenibilità. Alla transizione è dedicata la maggior parte delle risorse del settore. Ci sono circa 2 miliardi di euro per la gestione efficiente dei rifiuti con focus su ‘progetti faro’ altamente innovativi. Sono state presentate circa 4.000 proposte per oltre 12 miliardi di euro. L’Italia è ai primi posti come emissioni meno impattanti grazie ai massicci investimenti.
Inoltre noi siamo campioni nell’economia circolare: in particolare nel riciclo siamo arrivati al 79% dei rifiuti speciali, si tratta di quasi il doppio dei dati dell’Unione europea e siamo al 70% del riciclo dei rifiuti da imballaggi secondo i dati del 2021. Questi risultati hanno consentito di raggiungere con 9 anni di anticipo gli obiettivi fissati al 2030″.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli