Pogba e Di Maria vicini alla Juve

Il calciomercato della Juventus sembra delinearsi sempre di più con il passare del tempo.
In uscita, ci sono sicuramente  Dybala e Bernardeschi, che non hanno rinnovato il proprio contratto.  In entrata invece, i principali indiziati sono: Pogba e Di Maria, entrambi svincolati. Per il primo, attualmente in vacanza a Miami,  si tratterebbe di un ritorno a Torino, ed al momento tutto lascia presagire ad un lieto finale;  per il secondo invece,  al momento in ritiro con l’Argentina a Londra, in vista della gara contro l’Italia,  i dettagli su cui lavorare per trovare un accordo sono molteplici,  primo su tutti l’ ingaggio, che dovrebbe aggirarsi sui 7,5 milioni netti a stagione.
Un altro aspetto molto importante da tenere in considerazione nel contratto dell’ argentino è la durata, in quanto il calciatore vorrebbe un solo anno di contratto così da prepararsi al meglio per il mondiale invernale in Qatar, per poi tornare a fine stagione a giocare in Argentina, al Rosario Central, squadra in cui è cresciuto; le sensazioni comunque alla Continassa sono più che positive su entrambi i fronti.

Il calciomercato della Juventus sembra delinearsi sempre di più con il passare del tempo.
In uscita, ci sono sicuramente  Dybala e Bernardeschi, che non hanno rinnovato il proprio contratto.  In entrata invece, i principali indiziati sono: Pogba e Di Maria, entrambi svincolati. Per il primo, attualmente in vacanza a Miami,  si tratterebbe di un ritorno a Torino, ed al momento tutto lascia presagire ad un lieto finale;  per il secondo invece,  al momento in ritiro con l’Argentina a Londra, in vista della gara contro l’Italia,  i dettagli su cui lavorare per trovare un accordo sono molteplici,  primo su tutti l’ ingaggio, che dovrebbe aggirarsi sui 7,5 milioni netti a stagione.
Un altro aspetto molto importante da tenere in considerazione nel contratto dell’ argentino è la durata, in quanto il calciatore vorrebbe un solo anno di contratto così da prepararsi al meglio per il mondiale invernale in Qatar, per poi tornare a fine stagione a giocare in Argentina, al Rosario Central, squadra in cui è cresciuto; le sensazioni comunque alla Continassa sono più che positive su entrambi i fronti.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli