PoliMi: 2 ERC Advanced Grant a due progetti italiani

Il Politecnico di Milano ha vinto due ERC Advanced Grant 2021 assegnati dallo European Research Council (ERC) per sostenere la ricerca scientifica di eccellenza. Lo studio BEACONSANDEGG della docente Manuela Raimondi svilupperà una piattaforma innovativa in grado di ricapitolare la fibrosi tumorale sfruttando la vascolarizzazione di un organismo vivente, mentre la ricerca ANIMATE del docente Daniele Ielmini mira a realizzare un nuovo concetto di calcolo per ridurre il consumo energetico nel machine learning.

BEACONSANDEGG (Mechanobiology of cancer progression) si applica sul tumore al seno, ove l’aggressività è correlata all’irrigidimento fibrotico del tessuto tumorale. La fibrosi impedisce progressivamente ai farmaci di raggiungere le cellule tumorali, a causa della formazione di una matrice con proprietà meccaniche che stabilizzano la rete vascolare del tumore. Tuttavia, la gerarchia e la stabilità della rete vascolare del tumore non sono riproducibili in vitro. La ricerca BEACONSANDEGG svilupperà una piattaforma innovativa in grado di ricapitolare la fibrosi tumorale sfruttando la vascolarizzazione di un organismo vivente.

Per raggiungere questo obiettivo verranno modellizzati dei microtumori a vari livelli di fibrosi. Verranno utilizzate delle cellule di cancro al seno umane fatte aderire a microsupporti polimerici 3D. I microtumori verranno impiantati in vivo nella membrana respiratoria di uova aviarie embrionate, al fine di suscitare una reazione fibrotica da corpo estraneo nei microtumori. Verrà variata la geometria dei microsupporti 3D per condizionare l’infiltrazione dei microtumori da parte dei vasi e delle cellule dell’embrione. Questo modello di studio verrà validato con farmaci antitumorali il cui risultato clinico è noto dipendere dal livello di fibrosi tumorale. Questo progetto combina la meccanobiologia con la bioingegneria, l’oncologia, la genetica, la microtecnologia, la biofisica e la farmacologia al fine di comprendere i meccanismi di progressione dei tumori più incurabili. Fornirà inoltre una piattaforma standardizzabile ed etica per promuovere la traslazione clinica di nuovi prodotti terapeutici in oncologia.

Il Politecnico di Milano ha vinto due ERC Advanced Grant 2021 assegnati dallo European Research Council (ERC) per sostenere la ricerca scientifica di eccellenza. Lo studio BEACONSANDEGG della docente Manuela Raimondi svilupperà una piattaforma innovativa in grado di ricapitolare la fibrosi tumorale sfruttando la vascolarizzazione di un organismo vivente, mentre la ricerca ANIMATE del docente Daniele Ielmini mira a realizzare un nuovo concetto di calcolo per ridurre il consumo energetico nel machine learning.

BEACONSANDEGG (Mechanobiology of cancer progression) si applica sul tumore al seno, ove l’aggressività è correlata all’irrigidimento fibrotico del tessuto tumorale. La fibrosi impedisce progressivamente ai farmaci di raggiungere le cellule tumorali, a causa della formazione di una matrice con proprietà meccaniche che stabilizzano la rete vascolare del tumore. Tuttavia, la gerarchia e la stabilità della rete vascolare del tumore non sono riproducibili in vitro. La ricerca BEACONSANDEGG svilupperà una piattaforma innovativa in grado di ricapitolare la fibrosi tumorale sfruttando la vascolarizzazione di un organismo vivente.

Per raggiungere questo obiettivo verranno modellizzati dei microtumori a vari livelli di fibrosi. Verranno utilizzate delle cellule di cancro al seno umane fatte aderire a microsupporti polimerici 3D. I microtumori verranno impiantati in vivo nella membrana respiratoria di uova aviarie embrionate, al fine di suscitare una reazione fibrotica da corpo estraneo nei microtumori. Verrà variata la geometria dei microsupporti 3D per condizionare l’infiltrazione dei microtumori da parte dei vasi e delle cellule dell’embrione. Questo modello di studio verrà validato con farmaci antitumorali il cui risultato clinico è noto dipendere dal livello di fibrosi tumorale. Questo progetto combina la meccanobiologia con la bioingegneria, l’oncologia, la genetica, la microtecnologia, la biofisica e la farmacologia al fine di comprendere i meccanismi di progressione dei tumori più incurabili. Fornirà inoltre una piattaforma standardizzabile ed etica per promuovere la traslazione clinica di nuovi prodotti terapeutici in oncologia.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli