Punture di spillo MARA CAGOL “CELEBRATA” IN UN LIBRO E DE GASPERI SI “RIVOLTA” NELLA TOMBA

“Figure femminili degne di nota e considerazione…”. Lo si legge nella prefazione di un libro della Provincia di Trento, “Trentatrè Trentine”, destinato alle scuole medie. Lo sfogliamo e leggiamo che una di queste donne “da celebrare” è Mara Cagol, moglie di Renato Curcio, una delle fondatrici delle Brigate Rosse e che creò la prima bandiera, inizialmente con stella gialla e la scritta “Portare l’attacco al cuore dello Stato”. Allucinante !  De Gasperi si rivolterà nella tomba che, per sua fortuna, non è a Trento ma a Roma,  nella Chiesa di San Lorenzo fuori le Mura.

Alcune osservazioni:

– Con la Cagol, con Renato Curcio e con Alberto Franceschini  cominciò la storia più sanguinosa dell’Italia repubblicana.

– L’iniziativa è stata annunciata nello stesso giorno in cui si è celebrata la giornata della memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi.

– Grave che Il  libro sia stato realizzato con soldi pubblici e da un’Università italiana.

– Della Giunta provinciale di Trento fa parte la Lega che ha contribuito a far vincere la Provincia agli autonomisti locali (Patt) e alla SVP.

– Tra le riforme necessarie vogliamo gettare un occhio a talune  “autonomie” di Regioni e Province?

PdA

 

“Figure femminili degne di nota e considerazione…”. Lo si legge nella prefazione di un libro della Provincia di Trento, “Trentatrè Trentine”, destinato alle scuole medie. Lo sfogliamo e leggiamo che una di queste donne “da celebrare” è Mara Cagol, moglie di Renato Curcio, una delle fondatrici delle Brigate Rosse e che creò la prima bandiera, inizialmente con stella gialla e la scritta “Portare l’attacco al cuore dello Stato”. Allucinante !  De Gasperi si rivolterà nella tomba che, per sua fortuna, non è a Trento ma a Roma,  nella Chiesa di San Lorenzo fuori le Mura.

Alcune osservazioni:

– Con la Cagol, con Renato Curcio e con Alberto Franceschini  cominciò la storia più sanguinosa dell’Italia repubblicana.

– L’iniziativa è stata annunciata nello stesso giorno in cui si è celebrata la giornata della memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi.

– Grave che Il  libro sia stato realizzato con soldi pubblici e da un’Università italiana.

– Della Giunta provinciale di Trento fa parte la Lega che ha contribuito a far vincere la Provincia agli autonomisti locali (Patt) e alla SVP.

– Tra le riforme necessarie vogliamo gettare un occhio a talune  “autonomie” di Regioni e Province?

PdA

 

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli