Ambiente

Rifiuti a Roma, Nanni: Superato il limite, è emergenza. Ma Filippi, nuovo dg Ama, prende tempo

di Angelo Vitolo -


“Sulla raccolta dei rifiuti e la pulizia della città si è superato il limite e bisogna intervenire con soluzioni radicali e strutturali”. Così in una nota Dario Nanni, consigliere capitolino e Presidente della Commissione Giubileo 2025. “Auguriamo buon lavoro al nuovo direttore generale di Ama Alessandro Filippi, nominato ieri, al quale spetta il compito di invertire la rotta, radicalmente”. E ancora: “Pur rispettando gli sforzi fatti sino ad oggi, siamo al cospetto di una situazione emergenziale. I rifiuti per strada non possono essere l’immagine della nostra città. Da più di un anno continuo a dire che sulla gestione dei rifiuti e sulla pulizia della città va fatto un lavoro straordinario dedicato, specifico, quotidiano e costante. Che così le cose non vanno, che quanto fatto fino ad ora non ha prodotto i risultati sperati, è un dato oggettivo inconfutabile”.

“Mi auguro – conclude Nanni – proprio nell’interesse dei cittadini e di chi viene nella nostra città, che già dai prossimi giorni la giunta capitolina e il nuovo direttore generale facciano quelle scelte coraggiose e radicali su Ama, che obiettivamente andavano fatte negli anni passati dalle precedenti amministrazioni”.

Intanto il nuovo dg Ama, Alessandro Filippi (lo era già stato dal 2014 al 2016) nelle sue prime dichiarazioni prende tempo, sia per interventi di impatto che per iniziative strutturali. Il nodo sarebbe nella disponibilità di mezzi utili agli interventi.

In proposito, secondo il tradizionale refrain di scaricabarile, l’amministrazione guidata da Roberto Gualtieri ha finora addossato alla precedente Giunta guidata dalla 5 Stelle Virginia Raggi  la scelta di aver privilegiato l’acquisto di automezzi di limitate dimensioni, invece di quelli pesanti più utili alla raccolta stradale.

 


Torna alle notizie in home