RIFORMA CSM, DAL MAS (FI): COSTI E TEMPI IL VERO PROBLEMA

“Sarà l`imminenza dei referendum, sarà l`avvicinarsi delle elezioni del CSM, ma pare che i problemi della giustizia siano tutti nella composizione e nel sistema elettorale del Consiglio superiore della Magistratura. Oggi, persino colui che, non so se in buona fede, ha voluto fine processo mai vuole che su questa questione si giunga subito alla fine, senza compromessi al ribasso. I problemi sono altri, e riguardano l`impatto che i costi e i tempi della giustizia hanno sulla vita dei cittadini, non certo l`appassionante dibattito tra sistema binominale e sorteggio temperato. Il primo lascia prevedere abbastanza facilmente chi sarà eletto ancor prima delle elezioni, il secondo, lasciando da parte i dubbi di legittimità costituzionale, riduce il fenomeno del peso delle correnti, ma certo non lo azzera”. Dichiarazioni scritte in una nota da Franco Dal Mas.

Il senatore di Forza Italia e componente della commissione Giustizia ha aggiunto: “Sono decenni che si parla di rivedere le norme sul CSM, compresa la legge elettorale, con le più svariate soluzioni, tra cui quella del cosiddetto panachage, che consente di votare candidati di liste diverse. Un modello che guarda più alla competenza che all`appartenenza, come proposto dal capogruppo di Forza Italia in commissione Giustizia al Senato. Non sarebbe poco”.

“Sarà l`imminenza dei referendum, sarà l`avvicinarsi delle elezioni del CSM, ma pare che i problemi della giustizia siano tutti nella composizione e nel sistema elettorale del Consiglio superiore della Magistratura. Oggi, persino colui che, non so se in buona fede, ha voluto fine processo mai vuole che su questa questione si giunga subito alla fine, senza compromessi al ribasso. I problemi sono altri, e riguardano l`impatto che i costi e i tempi della giustizia hanno sulla vita dei cittadini, non certo l`appassionante dibattito tra sistema binominale e sorteggio temperato. Il primo lascia prevedere abbastanza facilmente chi sarà eletto ancor prima delle elezioni, il secondo, lasciando da parte i dubbi di legittimità costituzionale, riduce il fenomeno del peso delle correnti, ma certo non lo azzera”. Dichiarazioni scritte in una nota da Franco Dal Mas.

Il senatore di Forza Italia e componente della commissione Giustizia ha aggiunto: “Sono decenni che si parla di rivedere le norme sul CSM, compresa la legge elettorale, con le più svariate soluzioni, tra cui quella del cosiddetto panachage, che consente di votare candidati di liste diverse. Un modello che guarda più alla competenza che all`appartenenza, come proposto dal capogruppo di Forza Italia in commissione Giustizia al Senato. Non sarebbe poco”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli