Roma sotto choc, il 47enne freddato in strada a colpi di pistola.

L’assassinio oggi all’alba in via Alberto Galli, angolo via Morelli. Acilia sotto choc, ecco chi era il 47enne freddato in strada a colpi di pistola. Paolo Corelli, 47 anni, incensurato, è la vittima di questo omicidio. L’uomo era dipendente di un supermercato di Fiumicino: Paolo era appena uscito di casa, probabilmente per andare a lavorare. Il suo killer lo ha ucciso con due colpi alla schiena e uno al torace: per un quadro più chiaro sulla dinamica però è stata disposta l’autopsia. E’ morto in strada davanti agli occhi della compagna. A dare l’allarme è stato il vicinato, svegliato bruscamente dai colpi di pistola. Sul posto i carabinieri della compagnia di Ostia che, oltre ad ascoltare i testimoni, stanno recuperando le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona per stabilire con quale mezzo l’assassino si è avvicinato e poi si è dileguato dal luogo dell’agguato. Sono almeno quattro i colpi di pistola, sentiti dai residenti del quartiere.  Succede a San Giorgio di Acilia, in via Alberto Galli, all’alba di oggi. Le persone che abitano nei palazzi circostanti, sentendo i colpi, hanno chiamatole forze dell’ordine. Nonostante i soccorsi per l’uomo – non c’è stato nulla da fare. Era già morto.  I carabinieri hanno subito iniziato a fare i primi rilievi e avviato le indagini. Al momento non viene esclusa nessuna pista. “Brutto risveglio…bruttissimo!” scrive questa mattina un utente sul gruppo di quartiere “Ostia, Casalpalocco, Infernetto, Acilia, Dragona e dintorni”. E allega una foto delle volanti in strada. “L’ho visto morto…ancora aspettano il procuratore”, scrive ancora la stessa cittadina rispondendo alle domande degli altri residenti. “Alle 6.07 è successo…oltre la moglie non ci stava nessuno. Solo io sono scesa. Dopo sono arrivati carabinieri, ambulanza …”, conclude la cittadina. Una scena assurda che lascia costernati gli abitanti di Acilia. “Ogni tanto ne ammazzano uno, ma si può?” si domanda un cittadino.

L’assassinio oggi all’alba in via Alberto Galli, angolo via Morelli. Acilia sotto choc, ecco chi era il 47enne freddato in strada a colpi di pistola. Paolo Corelli, 47 anni, incensurato, è la vittima di questo omicidio. L’uomo era dipendente di un supermercato di Fiumicino: Paolo era appena uscito di casa, probabilmente per andare a lavorare. Il suo killer lo ha ucciso con due colpi alla schiena e uno al torace: per un quadro più chiaro sulla dinamica però è stata disposta l’autopsia. E’ morto in strada davanti agli occhi della compagna. A dare l’allarme è stato il vicinato, svegliato bruscamente dai colpi di pistola. Sul posto i carabinieri della compagnia di Ostia che, oltre ad ascoltare i testimoni, stanno recuperando le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona per stabilire con quale mezzo l’assassino si è avvicinato e poi si è dileguato dal luogo dell’agguato. Sono almeno quattro i colpi di pistola, sentiti dai residenti del quartiere.  Succede a San Giorgio di Acilia, in via Alberto Galli, all’alba di oggi. Le persone che abitano nei palazzi circostanti, sentendo i colpi, hanno chiamatole forze dell’ordine. Nonostante i soccorsi per l’uomo – non c’è stato nulla da fare. Era già morto.  I carabinieri hanno subito iniziato a fare i primi rilievi e avviato le indagini. Al momento non viene esclusa nessuna pista. “Brutto risveglio…bruttissimo!” scrive questa mattina un utente sul gruppo di quartiere “Ostia, Casalpalocco, Infernetto, Acilia, Dragona e dintorni”. E allega una foto delle volanti in strada. “L’ho visto morto…ancora aspettano il procuratore”, scrive ancora la stessa cittadina rispondendo alle domande degli altri residenti. “Alle 6.07 è successo…oltre la moglie non ci stava nessuno. Solo io sono scesa. Dopo sono arrivati carabinieri, ambulanza …”, conclude la cittadina. Una scena assurda che lascia costernati gli abitanti di Acilia. “Ogni tanto ne ammazzano uno, ma si può?” si domanda un cittadino.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli