Salute: la dieta mediterranea fa bene al cuore, e al sesso

Dai recenti studi è sempre più chiaro, e documentato, Il beneficio della dieta mediterranea sulla funzione cardiovascolare e sulla funzione erettile nei pazienti maschi affetti da insufficienza cardiaca cronica. 

“Recenti studi  ci stanno confermando come la dieta mediterranea sia di grosso beneficio sulla performance erettile e l’emodinamica cardiovascolare, in pazienti con scompenso cardiaco cronico”, spiega l’andrologo Dr. Andrea Militello (www.andrologiamilitello.it). “Nell’ultima ricerca si sono studiati 150 pazienti maschi con scompenso cardiaco stabile. È stata eseguita una valutazione ecocardiografica dettagliata comprendente la stima della deformazione longitudinale globale del ventricolo sinistro e la velocità doppler del tessuto sistolico dell’anello tricuspidale” continua l’andrologo. Nella ricerca la gravità della disfunzione erettile è stata valutata dal punteggio del Sexual Health Inventory for Men-5 (SHIM-5) e l’aderenza alla dieta mediterranea è stata valutata da MedDietScore. “I risultati sono stati ineccepibili: il consumo della dieta mediterranea apporta benefici all’emodinamica cardiovascolare, e sopprime gli alti livelli di prolattina sierica, grossa nemica dell’erezione”, conclude il Dr. Militello. Per saperne di più su tali tematiche si consiglia il sito internet www.urologia-andrologia.net, curato dallo stesso Dr. Militello

Jacopo Esposito

 

Dai recenti studi è sempre più chiaro, e documentato, Il beneficio della dieta mediterranea sulla funzione cardiovascolare e sulla funzione erettile nei pazienti maschi affetti da insufficienza cardiaca cronica. 

“Recenti studi  ci stanno confermando come la dieta mediterranea sia di grosso beneficio sulla performance erettile e l’emodinamica cardiovascolare, in pazienti con scompenso cardiaco cronico”, spiega l’andrologo Dr. Andrea Militello (www.andrologiamilitello.it). “Nell’ultima ricerca si sono studiati 150 pazienti maschi con scompenso cardiaco stabile. È stata eseguita una valutazione ecocardiografica dettagliata comprendente la stima della deformazione longitudinale globale del ventricolo sinistro e la velocità doppler del tessuto sistolico dell’anello tricuspidale” continua l’andrologo. Nella ricerca la gravità della disfunzione erettile è stata valutata dal punteggio del Sexual Health Inventory for Men-5 (SHIM-5) e l’aderenza alla dieta mediterranea è stata valutata da MedDietScore. “I risultati sono stati ineccepibili: il consumo della dieta mediterranea apporta benefici all’emodinamica cardiovascolare, e sopprime gli alti livelli di prolattina sierica, grossa nemica dell’erezione”, conclude il Dr. Militello. Per saperne di più su tali tematiche si consiglia il sito internet www.urologia-andrologia.net, curato dallo stesso Dr. Militello

Jacopo Esposito

 

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli