Se hai un dubbio o una proposta ci pensa Caterina fino a settembre su Rai2

LA7, dove la vedremo a partire dalla prossima stagione in un preserale rivoluzionato, può attendere, anche se per poco. Adesso ce la godiamo su Rai 2 in un programma che sembra cucito a misura di Balivo. “Help – Ho un dubbio” la trasmissione, in onda in seconda serata ogni martedì e giovedì fino all’11 agosto e, successivamente, solo al martedì dal 16 agosto fino al 6 settembre, è un programma che le somiglia.

Caterina sa ascoltare, mettere a fuoco e dire la sua senza essere invadente. Ma con personalità da vendere. E questo è un dono che non tutti hanno.

Ogni puntata del programma ha come protagonista un concorrente ,che può essere anche una coppia o un gruppo di amici, con un forte dubbio da proporre al pubblico.

I temi sono i più disparati e a volte i più disperati: dalla proposta di matrimonio che non si è sicuri di esser pronti ad accettare al nome per il figlio in arrivo, la sliding door professionale o il viaggio impossibile. La Balivo accompagna ognuno degli spettatori in studio ad esprimere il proprio parere con un telecomando con due opzioni a disposizione: il risultato della votazione sancisce la decisione che il concorrente sarà tenuto a rispettare.

L’accessorio del racconto del protagonista di puntata sono i videomessaggi di amici, conoscenti e parenti che in qualche modo hanno un ruolo nella scelta. Nel miscellaneous degli ingredienti che rendono il programma attuale e squisitamente estivo c’è anche una componente talent, su cui Caterina è cintura nera. I protagonisti hanno anche la possibilità di misurare le loro capacità in performance di vario genere per buttarsi in un nuovo percorso professionale. Il concorrente, poi, è seguito nelle puntate a venire per farci vedere come si evolveranno le scelte.

Caterina ha spiegato il perché di questo impegno con la seconda rete: «Ho accettato di condurre questo programma perché finalmente posso parlare e interagire concretamente con il pubblico. Le persone in studio, telecomando alla mano, esprimono il loro voto con l’obiettivo di dare un aiuto concreto. E questo è importante» – ha precisato- «Quello di cui ho bisogno è di intraprendere progetti nuovi perché sento il bisogno continuo di migliorarmi e di mettermi alla prova. Ho presentato diversi programmi, ma l’unica trasmissione che non avrei mai lasciato perché la amavo tantissimo era “Festa italiana”. Lo shock per avere perso quella trasmissione mi ha convinto che si può e si deve cambiare. Niente è per sempre, insomma. Da allora, se faccio qualcosa, la voglio fare bene e sempre meglio ogni giorno che passa».

LA7, dove la vedremo a partire dalla prossima stagione in un preserale rivoluzionato, può attendere, anche se per poco. Adesso ce la godiamo su Rai 2 in un programma che sembra cucito a misura di Balivo. “Help – Ho un dubbio” la trasmissione, in onda in seconda serata ogni martedì e giovedì fino all’11 agosto e, successivamente, solo al martedì dal 16 agosto fino al 6 settembre, è un programma che le somiglia.

Caterina sa ascoltare, mettere a fuoco e dire la sua senza essere invadente. Ma con personalità da vendere. E questo è un dono che non tutti hanno.

Ogni puntata del programma ha come protagonista un concorrente ,che può essere anche una coppia o un gruppo di amici, con un forte dubbio da proporre al pubblico.

I temi sono i più disparati e a volte i più disperati: dalla proposta di matrimonio che non si è sicuri di esser pronti ad accettare al nome per il figlio in arrivo, la sliding door professionale o il viaggio impossibile. La Balivo accompagna ognuno degli spettatori in studio ad esprimere il proprio parere con un telecomando con due opzioni a disposizione: il risultato della votazione sancisce la decisione che il concorrente sarà tenuto a rispettare.

L’accessorio del racconto del protagonista di puntata sono i videomessaggi di amici, conoscenti e parenti che in qualche modo hanno un ruolo nella scelta. Nel miscellaneous degli ingredienti che rendono il programma attuale e squisitamente estivo c’è anche una componente talent, su cui Caterina è cintura nera. I protagonisti hanno anche la possibilità di misurare le loro capacità in performance di vario genere per buttarsi in un nuovo percorso professionale. Il concorrente, poi, è seguito nelle puntate a venire per farci vedere come si evolveranno le scelte.

Caterina ha spiegato il perché di questo impegno con la seconda rete: «Ho accettato di condurre questo programma perché finalmente posso parlare e interagire concretamente con il pubblico. Le persone in studio, telecomando alla mano, esprimono il loro voto con l’obiettivo di dare un aiuto concreto. E questo è importante» – ha precisato- «Quello di cui ho bisogno è di intraprendere progetti nuovi perché sento il bisogno continuo di migliorarmi e di mettermi alla prova. Ho presentato diversi programmi, ma l’unica trasmissione che non avrei mai lasciato perché la amavo tantissimo era “Festa italiana”. Lo shock per avere perso quella trasmissione mi ha convinto che si può e si deve cambiare. Niente è per sempre, insomma. Da allora, se faccio qualcosa, la voglio fare bene e sempre meglio ogni giorno che passa».

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli