Senato, Fenu (M5s): non abbiamo potuto portare misure fondamentali

 

Emiliano Fenu, senatore del Movimento 5 Stelle,  ha quest’oggi dichiarato: “Mi spiace che altre forze politiche non abbiano consentito di portare in Aula, prima della pausa, misure importanti come il disegno di legge sulla delega fiscale, con la riforma del catasto, il superamento dell’Irap, la riforma della riscossione. Il magazzino delle cartelle esattoriali ammonta a 1100 miliardi e i contribuenti stanno ricevendo milioni di cartelle e atti di intimazione ad adempiere. E ancora, il cashback fiscale, una misura rivoluzionaria, il rimborso diretto delle spese detraibili, tutto questo rischia di non andare avanti. Alcune forze non hanno consentito di portare in aula il disegno di legge sull`ergastolo ostativo che, ricordo, è una priorità considerato che la Consulta ci ha chiesto di intervenire entro l`8 novembre 2022. A riguardo, in assenza di una disciplina chiara e uniforme, rischiamo che boss e condannati per gravissimi reati, senza aver collaborato con le autorità giudiziarie, possono usufruire di benefici. Per noi del MoVimento 5 Stelle questo è inaccettabile”.

 

Emiliano Fenu, senatore del Movimento 5 Stelle,  ha quest’oggi dichiarato: “Mi spiace che altre forze politiche non abbiano consentito di portare in Aula, prima della pausa, misure importanti come il disegno di legge sulla delega fiscale, con la riforma del catasto, il superamento dell’Irap, la riforma della riscossione. Il magazzino delle cartelle esattoriali ammonta a 1100 miliardi e i contribuenti stanno ricevendo milioni di cartelle e atti di intimazione ad adempiere. E ancora, il cashback fiscale, una misura rivoluzionaria, il rimborso diretto delle spese detraibili, tutto questo rischia di non andare avanti. Alcune forze non hanno consentito di portare in aula il disegno di legge sull`ergastolo ostativo che, ricordo, è una priorità considerato che la Consulta ci ha chiesto di intervenire entro l`8 novembre 2022. A riguardo, in assenza di una disciplina chiara e uniforme, rischiamo che boss e condannati per gravissimi reati, senza aver collaborato con le autorità giudiziarie, possono usufruire di benefici. Per noi del MoVimento 5 Stelle questo è inaccettabile”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli