Serie A: la Juve ritrova la vittoria, 3-0 al Bologna

Si è finalmente interrotto il periodo nero della Juventus, che dopo un mese riesce a ritrovare la vittoria, e lo fa in casa contro il Bologna con un netto 3-0. A sbloccare il risultato al minuto 24 ci pensa Kostic su assist del suo connazionale Vlahovic, il quale al 59esimo è abile nello sfruttare un cross di McKennie depositando in rete la palla del 2-0. Il definitivo tre a zero arriva appena tre minuti dopo con un gran sinistro al volo da parte di Milik su assist di Cuadrado.

Al termine del match sono arrivate le parole del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, il quale ha sottolineato lo spirito della squadra e che nonostante il ritardo in classifica nei confronti delle capoliste Napoli e Atalanta, tutti i giochi rimangono ancora aperti: “Mi è piaciuto lo spirito e la compattezza, tranne nel finale di primo tempo quando ci siamo spaccati. Poi abbiamo abbassato i ritmi e tenuto più la palla. Vittoria netta e importante, teniamo un profilo basso perché siamo indietro in campionato e dobbiamo sistemare la situazione in Champions. La classifica dice che abbiamo 13 punti, quindi dobbiamo fare una rincorsa importante con un passo alla volta. Come ci siamo avvicinati l`anno scorso, lo faremo anche stavolta”.

Si è finalmente interrotto il periodo nero della Juventus, che dopo un mese riesce a ritrovare la vittoria, e lo fa in casa contro il Bologna con un netto 3-0. A sbloccare il risultato al minuto 24 ci pensa Kostic su assist del suo connazionale Vlahovic, il quale al 59esimo è abile nello sfruttare un cross di McKennie depositando in rete la palla del 2-0. Il definitivo tre a zero arriva appena tre minuti dopo con un gran sinistro al volo da parte di Milik su assist di Cuadrado.

Al termine del match sono arrivate le parole del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, il quale ha sottolineato lo spirito della squadra e che nonostante il ritardo in classifica nei confronti delle capoliste Napoli e Atalanta, tutti i giochi rimangono ancora aperti: “Mi è piaciuto lo spirito e la compattezza, tranne nel finale di primo tempo quando ci siamo spaccati. Poi abbiamo abbassato i ritmi e tenuto più la palla. Vittoria netta e importante, teniamo un profilo basso perché siamo indietro in campionato e dobbiamo sistemare la situazione in Champions. La classifica dice che abbiamo 13 punti, quindi dobbiamo fare una rincorsa importante con un passo alla volta. Come ci siamo avvicinati l`anno scorso, lo faremo anche stavolta”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli