Shevchenko regala fascia ucraina a Lewandowski

A Robert Lewandowski è stato donata oggi una fascia da capitano colorata di gialla e blu dall’ambasciatore Laureus Andriy Shevchenko e ha promesso all’ex attaccante milanista: “Porterò i colori dell’Ucraina ai Mondiali. Come calciatore e come uomo, sostengo la pace e credo che questi gesti simbolici siano importanti”.
Dopo una settimana che ha regalato nuove speranze all’Ucraina e ai suoi alleati, Shevchenko, che per l’intera durata del conflitto ha chiesto sostegno al mondo dello sport, ha incontrato una delle eccellenze sportive per unirsi alla causa.
Lewandowski ha ricevuto il Laureus Exceptional Achievement Award, grazie al sostegno alle vittime dell’invasione sin dall’inizio del conflitto.
A febbraio, alcuni giorni dopo l’invasione l’attaccante polacco ha fatto pressioni per il rinvio della partita tra la sua Polonia e la nazionale russa. Quando è sceso in campo con il Bayern Monaco, la sua ex squadra, i compagni indossavano fasce nere al braccio in segno di lutto, mentre Lewandowski una fascia con i colori dell’Ucraina.
“Per me la fascia da capitano è un simbolo di leadership, forza e passione per il proprio Paese. Voglio passare questa fascia a Robert per ringraziarlo del suo sostegno, della sua voce e della sua influenza nel sostenere il mio Paese e nel chiedere la pace”, ha dichiarato Shevchenko.
Lewandowski ha poi affermato: “Credo che noi atleti dovremmo usare il potere dello sport a fin di bene. Porterò con me la fascia di Andriy ai Mondiali di novembre per ricordare che il popolo ucraino non è solo e non verrà dimenticato. Per me significa molto essere qui con Andriy, un calciatore e un uomo che ha usato la sua voce e la sua influenza per attuare un cambiamento positivo”.

A Robert Lewandowski è stato donata oggi una fascia da capitano colorata di gialla e blu dall’ambasciatore Laureus Andriy Shevchenko e ha promesso all’ex attaccante milanista: “Porterò i colori dell’Ucraina ai Mondiali. Come calciatore e come uomo, sostengo la pace e credo che questi gesti simbolici siano importanti”.
Dopo una settimana che ha regalato nuove speranze all’Ucraina e ai suoi alleati, Shevchenko, che per l’intera durata del conflitto ha chiesto sostegno al mondo dello sport, ha incontrato una delle eccellenze sportive per unirsi alla causa.
Lewandowski ha ricevuto il Laureus Exceptional Achievement Award, grazie al sostegno alle vittime dell’invasione sin dall’inizio del conflitto.
A febbraio, alcuni giorni dopo l’invasione l’attaccante polacco ha fatto pressioni per il rinvio della partita tra la sua Polonia e la nazionale russa. Quando è sceso in campo con il Bayern Monaco, la sua ex squadra, i compagni indossavano fasce nere al braccio in segno di lutto, mentre Lewandowski una fascia con i colori dell’Ucraina.
“Per me la fascia da capitano è un simbolo di leadership, forza e passione per il proprio Paese. Voglio passare questa fascia a Robert per ringraziarlo del suo sostegno, della sua voce e della sua influenza nel sostenere il mio Paese e nel chiedere la pace”, ha dichiarato Shevchenko.
Lewandowski ha poi affermato: “Credo che noi atleti dovremmo usare il potere dello sport a fin di bene. Porterò con me la fascia di Andriy ai Mondiali di novembre per ricordare che il popolo ucraino non è solo e non verrà dimenticato. Per me significa molto essere qui con Andriy, un calciatore e un uomo che ha usato la sua voce e la sua influenza per attuare un cambiamento positivo”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli