Siccità, Toti: in Liguria necessario stato di emergenza

Attraverso un post sul proprio profilo Facebook, il governatore Giovanni Toti, ha reso noto che la Regione
Liguria ha chiesto al governo lo stato di emergenza per la crisi idrica. "Ho firmato poco fa la richiesta per
lo stato di emergenza per la siccità sul territorio ligure. Contiene oltre 10 milioni di interventi urgenti,
condivisi con gli enti gestori del servizio idrico integrato, tra cui posa o sostituzione di tubazioni, lavori
per l'interconnessione di reti, potenziamento degli impianti, ripristino di pozzi, installazione di serbatoi
provvisori, realizzazione di mini invasi. Ci aspettiamo che il governo approvi al più presto la nostra
richiesta, in attesa dell'ordinanza del capo dipartimento di Protezione civile che conterrà anche i
risarcimenti alle imprese e gli interventi più strutturali nel triennio, come quello del rifacimento
dell'acquedotto del Roja a cui il Pnrr ha destinato oltre 27 milioni di euro".

Attraverso un post sul proprio profilo Facebook, il governatore Giovanni Toti, ha reso noto che la Regione
Liguria ha chiesto al governo lo stato di emergenza per la crisi idrica. "Ho firmato poco fa la richiesta per
lo stato di emergenza per la siccità sul territorio ligure. Contiene oltre 10 milioni di interventi urgenti,
condivisi con gli enti gestori del servizio idrico integrato, tra cui posa o sostituzione di tubazioni, lavori
per l'interconnessione di reti, potenziamento degli impianti, ripristino di pozzi, installazione di serbatoi
provvisori, realizzazione di mini invasi. Ci aspettiamo che il governo approvi al più presto la nostra
richiesta, in attesa dell'ordinanza del capo dipartimento di Protezione civile che conterrà anche i
risarcimenti alle imprese e gli interventi più strutturali nel triennio, come quello del rifacimento
dell'acquedotto del Roja a cui il Pnrr ha destinato oltre 27 milioni di euro".

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli