SPALLETTI: SCUDETTO? VEDIAMO ANCORA IL NOSTRO OBIETTIVO

“L’obiettivo perso di vista? A noi è successo come accade in Toscana se c’è la nebbia e disturba la vista, ma poi scompare e torni a vedere l’obiettivo”. Queste le parole di Luciano Spalletti, in una lezione agli studenti, chiusa alla stampa, ma con frasi riportate da siti web come Calcionapoli24 e Tuttonapoli. Il tecnico del Napoli ha aggiunto: “Per me lo studente è colui che nel caos della vita va da qualcuno che ha sempre la parola giusta per arricchire le sue conoscenze, per avere anche una buona qualità di dialogo nei confronti di chi cerca di imporsi: non si tratta solo di una figura che studia in un’università. Fondamentali nella vita sono le scelte, le decisioni, soprattutto per quanto riguarda il mio ruolo: io cerco sempre di tirar fuori le migliori decisioni, dalla formazione alle tattiche”. L’ allenatore toscano ha parlato anche degli errori che possono capitare nello sport: “Quando qualcuno sbaglia si deve essere bravi ad analizzare l’episodio, non il calciatore dentro l’episodio: bisogna essere sensibili nei confronti dei ragazzi, mantenendo un buon rapporto. Molte volte meglio non cambiare la propria erba con quella del vicino, basta trovare frasi corrette da dirgli. Non si può vincere sempre, qualche volta puoi perdere: a darti soddisfazione è l’impegno, il lavoro, non mi piacerebbe essere sempre in vacanza”.

“L’obiettivo perso di vista? A noi è successo come accade in Toscana se c’è la nebbia e disturba la vista, ma poi scompare e torni a vedere l’obiettivo”. Queste le parole di Luciano Spalletti, in una lezione agli studenti, chiusa alla stampa, ma con frasi riportate da siti web come Calcionapoli24 e Tuttonapoli. Il tecnico del Napoli ha aggiunto: “Per me lo studente è colui che nel caos della vita va da qualcuno che ha sempre la parola giusta per arricchire le sue conoscenze, per avere anche una buona qualità di dialogo nei confronti di chi cerca di imporsi: non si tratta solo di una figura che studia in un’università. Fondamentali nella vita sono le scelte, le decisioni, soprattutto per quanto riguarda il mio ruolo: io cerco sempre di tirar fuori le migliori decisioni, dalla formazione alle tattiche”. L’ allenatore toscano ha parlato anche degli errori che possono capitare nello sport: “Quando qualcuno sbaglia si deve essere bravi ad analizzare l’episodio, non il calciatore dentro l’episodio: bisogna essere sensibili nei confronti dei ragazzi, mantenendo un buon rapporto. Molte volte meglio non cambiare la propria erba con quella del vicino, basta trovare frasi corrette da dirgli. Non si può vincere sempre, qualche volta puoi perdere: a darti soddisfazione è l’impegno, il lavoro, non mi piacerebbe essere sempre in vacanza”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli