SPESE MILITARI, CONTE: CONCLUSIONE CURVA AUMENTO AL 2030

“Non metto in discussione gli impegni internazionali, anche con i miei governi siamo passati dal’1 all’1,4 per cento del Pil”: queste le parole di Giuseppe Conte,  numero uno del Movimento Cinque Stelle, a palazzo Giustiniani in merito all’incremento delle spese militari.

L’ ex premier ha poi aggiunto: “Bisogna tener conto della collocazione euro atlantica che non mettiamo in discussione; ma rispondo a chi mi ha detto che la nostra posizione è strumentale. I membri della Nato sono trenta, al 2021 hanno rispettato il 2 per cento da dieci Paesi, nessuno sta dicendo che non si rispettano. Però se noi questa curva la definiamo al 2030 è un percorso di sostenibilità perfettamente comprensibile, dopo due anni di pandemia acuta e la pandemia energetica che sta colpendo più noi. Siamo il Paese che ha diritto a definire questa curva in modo sostenibile. A meno che, ci è stato detto che scostamenti di bilancio non si possono fare, non si faccia lo scostamento di bilancio per gli armamenti”.

“Non metto in discussione gli impegni internazionali, anche con i miei governi siamo passati dal’1 all’1,4 per cento del Pil”: queste le parole di Giuseppe Conte,  numero uno del Movimento Cinque Stelle, a palazzo Giustiniani in merito all’incremento delle spese militari.

L’ ex premier ha poi aggiunto: “Bisogna tener conto della collocazione euro atlantica che non mettiamo in discussione; ma rispondo a chi mi ha detto che la nostra posizione è strumentale. I membri della Nato sono trenta, al 2021 hanno rispettato il 2 per cento da dieci Paesi, nessuno sta dicendo che non si rispettano. Però se noi questa curva la definiamo al 2030 è un percorso di sostenibilità perfettamente comprensibile, dopo due anni di pandemia acuta e la pandemia energetica che sta colpendo più noi. Siamo il Paese che ha diritto a definire questa curva in modo sostenibile. A meno che, ci è stato detto che scostamenti di bilancio non si possono fare, non si faccia lo scostamento di bilancio per gli armamenti”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli