Sport, Allegri: Salernitana argomento chiuso, contro il Benifica sarà difficile

La Juve vuole ripartire in Champions, dopo il pareggio col caos Var con la Salernitana e la sconfitta nella prima giornata europea contro il Psg. A sfidare i bianconeri allo Stadium ci sarà il Benfica. Queste le parole del tecnico  Massimiliano Allegri “La Salernitana è un argomento chiuso. Pensiamo alla Champions, non ha senso parlare di niente. Domani è una partita difficile. Il Benfica è una squadra con tecnica e palleggio. Serve una prestazione di squadra. In campionato abbiamo perso qualche punto di troppo. Ci vuole un ambiente un po’ più vicino alla squadra e più positivo, anche nei momenti di difficoltà. Se pensiamo che la squadra scenda in campo e vinca 3-0 tutte le partite facilmente, allora facciamo un errore. Mercoledì sera serve un aiuto da parte di tutti. La partita di domani è importante ma non è decisiva. Va affrontata con la testa giusta, giocando bene e di squadra. Con compattezza e con rispetto del Benfica”.
In merito ai possibili recuperi di alcuni giocatori Allegri ha detto: : “Di Maria è a disposizione, vedremo quanti minuti ha nelle gambe. Alex Sandro, nell’occasione del rigore di domenica sera, ha avuto problemi all’adduttore, vediamo per domenica prossima col Monza. Rabiot e Locatelli sono out”.
Sul Benfica aggiunge: “Come società ha una storia europea importante, è abituata ha queste partite, ha buoni giocatori, l’allenatore tedesco (Schmidt, ndr) le ha dato aggressività. Per la vittoria serve una prestazione da squadra come compattezza, e avere poche amnesie”.

La Juve vuole ripartire in Champions, dopo il pareggio col caos Var con la Salernitana e la sconfitta nella prima giornata europea contro il Psg. A sfidare i bianconeri allo Stadium ci sarà il Benfica. Queste le parole del tecnico  Massimiliano Allegri “La Salernitana è un argomento chiuso. Pensiamo alla Champions, non ha senso parlare di niente. Domani è una partita difficile. Il Benfica è una squadra con tecnica e palleggio. Serve una prestazione di squadra. In campionato abbiamo perso qualche punto di troppo. Ci vuole un ambiente un po’ più vicino alla squadra e più positivo, anche nei momenti di difficoltà. Se pensiamo che la squadra scenda in campo e vinca 3-0 tutte le partite facilmente, allora facciamo un errore. Mercoledì sera serve un aiuto da parte di tutti. La partita di domani è importante ma non è decisiva. Va affrontata con la testa giusta, giocando bene e di squadra. Con compattezza e con rispetto del Benfica”.
In merito ai possibili recuperi di alcuni giocatori Allegri ha detto: : “Di Maria è a disposizione, vedremo quanti minuti ha nelle gambe. Alex Sandro, nell’occasione del rigore di domenica sera, ha avuto problemi all’adduttore, vediamo per domenica prossima col Monza. Rabiot e Locatelli sono out”.
Sul Benfica aggiunge: “Come società ha una storia europea importante, è abituata ha queste partite, ha buoni giocatori, l’allenatore tedesco (Schmidt, ndr) le ha dato aggressività. Per la vittoria serve una prestazione da squadra come compattezza, e avere poche amnesie”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli