Sport, Gp Aragon: Marquez torna in pista dopo il quinto intervento alla spalla

Tutti gli occhi puntati su Marc Marquez alla vigilia del Gp di Aragon. Il pilota spagnolo torna in pista dopo il quinto intervento alla spalla. “Sono molto contento di tornare in un Gran Premio, non pensavo di poter correre quest’anno ad Aragon, però le cose sono andare nel modo migliore possibile sin dall’intervento. Voglio raggiungere il mio obiettivo, ovvero lavorare tanto sulla moto. Le condizioni fisiche al termine dei test di Misano erano molto positive, il braccio ha recuperato bene, pertanto c’era la possibilità di essere presente nel weekend di Aragon. Torno in moto anche per preparare al meglio la stagione 2023. Le possibilità del podio sono molto basse, direi 1%, siamo lontani dalla miglior condizione possibile. Potrei anche fermarmi a metà weekend, ma il mio obiettivo è arrivare sempre fino in fondo per fornire le migliori indicazioni possibili alla Honda. Per me è importante capire che livello posso raggiungere viste le condizioni del mio braccio. La Honda è la Honda, non devo essere io ad organizzare l’azienda, semplicemente condividiamo i commenti e confrontiamo le nostre idee. Ai test di Misano abbiamo provato un forcellone Kalex, la Honda sta lavorando duramente per recuperare terreno rispetto a Ducati e Aprilia. Inoltre nel 2023 avrò un nuovo compagno per provare a lottare per il campionato” ha dichiarato Marquez.

Tutti gli occhi puntati su Marc Marquez alla vigilia del Gp di Aragon. Il pilota spagnolo torna in pista dopo il quinto intervento alla spalla. “Sono molto contento di tornare in un Gran Premio, non pensavo di poter correre quest’anno ad Aragon, però le cose sono andare nel modo migliore possibile sin dall’intervento. Voglio raggiungere il mio obiettivo, ovvero lavorare tanto sulla moto. Le condizioni fisiche al termine dei test di Misano erano molto positive, il braccio ha recuperato bene, pertanto c’era la possibilità di essere presente nel weekend di Aragon. Torno in moto anche per preparare al meglio la stagione 2023. Le possibilità del podio sono molto basse, direi 1%, siamo lontani dalla miglior condizione possibile. Potrei anche fermarmi a metà weekend, ma il mio obiettivo è arrivare sempre fino in fondo per fornire le migliori indicazioni possibili alla Honda. Per me è importante capire che livello posso raggiungere viste le condizioni del mio braccio. La Honda è la Honda, non devo essere io ad organizzare l’azienda, semplicemente condividiamo i commenti e confrontiamo le nostre idee. Ai test di Misano abbiamo provato un forcellone Kalex, la Honda sta lavorando duramente per recuperare terreno rispetto a Ducati e Aprilia. Inoltre nel 2023 avrò un nuovo compagno per provare a lottare per il campionato” ha dichiarato Marquez.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli