Sport, Volley: Azzurri in visita da Mattarella

“Siamo una Nazionale in cima al mondo, con un’età media di 24 anni. Mai nessuno come noi, solo l’Urss che non esiste più. Noi dello sport e chi ci guarda da fuori ne siamo molto orgogliosi: una squadra nata da una formidabile intuizione del presidente Manfredi che ritengo sia stata decisiva, quella di mettere alla guida di questa Nazionale De Giorgi, che aggiunto un Mondiale ai tre già vinti da giocatore”.
Queste le parole con cui Giovanni Malagò, presidente del Coni, ha introdotto l’incontro della Nazionale di volley campione del mondo con il Presidente della Repubblica al Quirinale.

Sono arrivate anche le parole del presidente della Federvolley Manfredi, il quale ha dichiarato: “Siamo consapevoli che essere qui vuol dire aver fatto qualcosa di speciale. Tutti quelli che hanno lavorato attorno a quest`impresa sono persone speciali: sono ragazzi che erano partiti già l`anno scorso con un progetto nuovo, rivolto al futuro e sono stati bravi. Sono felice per ciò che rappresentano per lo sport, per la pallavolo e per l`Italia. Quest`anno abbiamo vinto 8 titoli, tutte le finali a livello giovanile. Non è la prima volta che vinciamo e mi auguro di rivederci in futuro”.

“Siamo una Nazionale in cima al mondo, con un’età media di 24 anni. Mai nessuno come noi, solo l’Urss che non esiste più. Noi dello sport e chi ci guarda da fuori ne siamo molto orgogliosi: una squadra nata da una formidabile intuizione del presidente Manfredi che ritengo sia stata decisiva, quella di mettere alla guida di questa Nazionale De Giorgi, che aggiunto un Mondiale ai tre già vinti da giocatore”.
Queste le parole con cui Giovanni Malagò, presidente del Coni, ha introdotto l’incontro della Nazionale di volley campione del mondo con il Presidente della Repubblica al Quirinale.

Sono arrivate anche le parole del presidente della Federvolley Manfredi, il quale ha dichiarato: “Siamo consapevoli che essere qui vuol dire aver fatto qualcosa di speciale. Tutti quelli che hanno lavorato attorno a quest`impresa sono persone speciali: sono ragazzi che erano partiti già l`anno scorso con un progetto nuovo, rivolto al futuro e sono stati bravi. Sono felice per ciò che rappresentano per lo sport, per la pallavolo e per l`Italia. Quest`anno abbiamo vinto 8 titoli, tutte le finali a livello giovanile. Non è la prima volta che vinciamo e mi auguro di rivederci in futuro”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli