Spread in rialzo tocca quota 192 punti. Scende il rendimento dei titoli decennali

Lo spread tra Btp e Bund chiude in rialzo a 192 punti base, rispetto ai 186,9 punti della chiusura di ieri ed ai 190 punti dell’avvio di seduta. In calo il rendimento del decennale italiano che scende al 3,25%, rispetto al 3,38 della vigilia. In flessione anche i tassi dei Titoli di Stato a dieci anni dei Paesi “periferici”, con quello spagnolo al 2,41% e quello greco al 3,59%.

Lo scudo anti-spread voluto dalla Lagarde sta funzionando. Come ricorda la presidente della Bce la misura non è in contrasto con il rialzo dei tassi, al contrario ne è una precondizione. “Il mantenimento della trasmissione della politica monetaria in tutta l’Eurozona consentirà di aumentare i tassi nella misura necessaria”, ha detto Lagarde. “In questo senso non c’è alcuna opposizione tra il lancio di un nuovo strumento e l’adozione dell’orientamento necessario per stabilizzare l’inflazione al nostro obiettivo. Anzi, l’uno favorisce l’altra”.

Lo spread tra Btp e Bund chiude in rialzo a 192 punti base, rispetto ai 186,9 punti della chiusura di ieri ed ai 190 punti dell’avvio di seduta. In calo il rendimento del decennale italiano che scende al 3,25%, rispetto al 3,38 della vigilia. In flessione anche i tassi dei Titoli di Stato a dieci anni dei Paesi “periferici”, con quello spagnolo al 2,41% e quello greco al 3,59%.

Lo scudo anti-spread voluto dalla Lagarde sta funzionando. Come ricorda la presidente della Bce la misura non è in contrasto con il rialzo dei tassi, al contrario ne è una precondizione. “Il mantenimento della trasmissione della politica monetaria in tutta l’Eurozona consentirà di aumentare i tassi nella misura necessaria”, ha detto Lagarde. “In questo senso non c’è alcuna opposizione tra il lancio di un nuovo strumento e l’adozione dell’orientamento necessario per stabilizzare l’inflazione al nostro obiettivo. Anzi, l’uno favorisce l’altra”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli