STELLANTIS, FIOM: INCONTRO PRIMO STEP ORA TOCCA AL GOVERNO

“L’incontro di oggi tra l’ad di Stellantis Tavares, il Presidente della Regione Piemonte, il Sindaco di Torino e il Presidente dell’Unione Industriali di Torino è un primo passo importante frutto anche delle tante iniziative messe in campo dalla Fiom”. Ecco quanto scritto in un comunicato ufficiale congiunto tra Simone Marinelli, coordinatore nazionale automotive per la Fiom-Cgil e Edi Lazzi, segretario generale Fiom-Cgil Torino.

Nel comunicato si legge inoltre: “È incredibile però che il Governo ancora una volta ha scelto di essere spettatore in un momento di grandi trasformazioni e incertezza per l’industria dell’auto e per le lavoratrici e i lavoratori del nostro Paese È urgente avviare un dialogo e un confronto sul futuro produttivo degli stabilimenti di Stellantis in Italia e delle aziende della componentistica”.

“Chiediamo al Governo di convocare un tavolo con l’ad Tavares, il sistema delle imprese e i sindacati Abbiamo un patrimonio di conoscenze e professionalità che vanno tutelate e impiegate affinché la transizione e l’innovazione tecnologica possano essere le opportunità per rilanciare il settore e l’occupazione”, hanno concluso.

“L’incontro di oggi tra l’ad di Stellantis Tavares, il Presidente della Regione Piemonte, il Sindaco di Torino e il Presidente dell’Unione Industriali di Torino è un primo passo importante frutto anche delle tante iniziative messe in campo dalla Fiom”. Ecco quanto scritto in un comunicato ufficiale congiunto tra Simone Marinelli, coordinatore nazionale automotive per la Fiom-Cgil e Edi Lazzi, segretario generale Fiom-Cgil Torino.

Nel comunicato si legge inoltre: “È incredibile però che il Governo ancora una volta ha scelto di essere spettatore in un momento di grandi trasformazioni e incertezza per l’industria dell’auto e per le lavoratrici e i lavoratori del nostro Paese È urgente avviare un dialogo e un confronto sul futuro produttivo degli stabilimenti di Stellantis in Italia e delle aziende della componentistica”.

“Chiediamo al Governo di convocare un tavolo con l’ad Tavares, il sistema delle imprese e i sindacati Abbiamo un patrimonio di conoscenze e professionalità che vanno tutelate e impiegate affinché la transizione e l’innovazione tecnologica possano essere le opportunità per rilanciare il settore e l’occupazione”, hanno concluso.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli