SUPERBONUS, M5S: TROPPO CAOS, NECESSARIO INTERVENTO EFFICACE E RISOLUTIVO

“Sosteniamo convintamente l`appello rivolto al presidente Draghi da 80.000 iscritti degli Ordini degli architetti conservatori e paesaggisti di diverse città italiane: è il momento di porre fine al caos prodotto dai numerosi provvedimenti normativi emanati di recente in materia di Superbonus 110% e altri bonus edilizi”. Questo quanto scritto in un comunicato firmato da alcuni deputati pentastellati, precisamente Luca Sut, Patrizia Terzoni e Riccardo Fraccaro.

Nel comunicato inoltre si legge: “Il Governo deve porre la massima attenzione, come il Movimento 5 stelle non ha mai smesso di fare, alle esigenze di coloro che concretamente si trovano a dover applicare le norme e deve accertarsi che l`imminente provvedimento in materia sia in grado di riportare a regime la nostra agevolazione, sbloccando i cantieri e rimettendo in moto la circolazione dei crediti fiscali”.

“Fin qui siamo sempre intervenuti con correttivi e modifiche parlamentari per porre riparo alle decisioni improvvide del ministro Franco. Dalla proroga per le unifamiliari alla riapertura delle possibilità di cessione dei crediti, ci auguriamo che questa volta il Governo si metta in ascolto di tutti i soggetti interessati, in modo che il prossimo intervento sia davvero efficace e risolutivo” hanno terminato i deputati del Movimento 5 Stelle.

“Sosteniamo convintamente l`appello rivolto al presidente Draghi da 80.000 iscritti degli Ordini degli architetti conservatori e paesaggisti di diverse città italiane: è il momento di porre fine al caos prodotto dai numerosi provvedimenti normativi emanati di recente in materia di Superbonus 110% e altri bonus edilizi”. Questo quanto scritto in un comunicato firmato da alcuni deputati pentastellati, precisamente Luca Sut, Patrizia Terzoni e Riccardo Fraccaro.

Nel comunicato inoltre si legge: “Il Governo deve porre la massima attenzione, come il Movimento 5 stelle non ha mai smesso di fare, alle esigenze di coloro che concretamente si trovano a dover applicare le norme e deve accertarsi che l`imminente provvedimento in materia sia in grado di riportare a regime la nostra agevolazione, sbloccando i cantieri e rimettendo in moto la circolazione dei crediti fiscali”.

“Fin qui siamo sempre intervenuti con correttivi e modifiche parlamentari per porre riparo alle decisioni improvvide del ministro Franco. Dalla proroga per le unifamiliari alla riapertura delle possibilità di cessione dei crediti, ci auguriamo che questa volta il Governo si metta in ascolto di tutti i soggetti interessati, in modo che il prossimo intervento sia davvero efficace e risolutivo” hanno terminato i deputati del Movimento 5 Stelle.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli