UCRAINA, CAON (FI): VACCINAZIONE PER I RIFUGIATI

“La macchina dell`accoglienza che si è messa in moto, anche in Veneto, nei confronti dei rifugiati ucraini è lodevole e conferma la solidarietà della nostra gente.
Aiutiamo quanti si stanno dando da fare con una decisione certa e definitiva anche per quanto riguarda le vaccinazioni”. Queste le parole di Roberto Caon, deputato di Forza Italia.

L’ esponente di FI aggiunge: “Ci sono due strade percorribili, complementari: una campagna di vaccinazione, che sarebbe l`ideale, e il riconoscimento del vaccino Sputnik quest`ultimo effettuato da molti cittadini ucraini. Trovo invece sbagliato nei confronti nei confronti degli italiani così come degli stessi rifugiati, una deroga che ignori di fatto lo status vaccinale. Se proprio crea difficoltà, aboliamo piuttosto il Green Pass per tutti. Ricordo che molti italiani, ad oggi, non possono lavorare perché hanno scelto, a mio parere sbagliando, di non vaccinarsi. Le regole devono valere per tutti”.

“La macchina dell`accoglienza che si è messa in moto, anche in Veneto, nei confronti dei rifugiati ucraini è lodevole e conferma la solidarietà della nostra gente.
Aiutiamo quanti si stanno dando da fare con una decisione certa e definitiva anche per quanto riguarda le vaccinazioni”. Queste le parole di Roberto Caon, deputato di Forza Italia.

L’ esponente di FI aggiunge: “Ci sono due strade percorribili, complementari: una campagna di vaccinazione, che sarebbe l`ideale, e il riconoscimento del vaccino Sputnik quest`ultimo effettuato da molti cittadini ucraini. Trovo invece sbagliato nei confronti nei confronti degli italiani così come degli stessi rifugiati, una deroga che ignori di fatto lo status vaccinale. Se proprio crea difficoltà, aboliamo piuttosto il Green Pass per tutti. Ricordo che molti italiani, ad oggi, non possono lavorare perché hanno scelto, a mio parere sbagliando, di non vaccinarsi. Le regole devono valere per tutti”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli