UCRAINA, CONTINUANO LE ESPLOSIONI A KIEV  

Continuano le esplosioni a Kiev dove le sirene non smettono di farsi sentire. Ulteriori conferme arrivano anche dal giornalista Christopher Miller, il quale ha twittato: “Allarme raid aereo a Kiev. E missili lanciati sulla capitale. Ho contato tre grandi attacchi negli ultimi cinque minuti. Fuori dalla mia finestra vedo il cielo illuminarsi; fragore di esplosioni che risuonano in tutta la città”. Anche l’emittente locale Pryamyy TV, come riportato da BBC, ha dovuto interrompere il proprio palinsesto televisivo, facendo comparire sugli schermi questo messaggio: “Torneremo dopo che l’allarme del raid aereo sarà terminato”. Nelle scorse il sindaco di Kiev, dopo aver comunicato cinque esplosioni nelle vicinanze di una centrale elettrica nel nord, ha dato il comando alle autorità di invitare la popolazione a rintanarsi nei rifugi.

Continuano le esplosioni a Kiev dove le sirene non smettono di farsi sentire. Ulteriori conferme arrivano anche dal giornalista Christopher Miller, il quale ha twittato: “Allarme raid aereo a Kiev. E missili lanciati sulla capitale. Ho contato tre grandi attacchi negli ultimi cinque minuti. Fuori dalla mia finestra vedo il cielo illuminarsi; fragore di esplosioni che risuonano in tutta la città”. Anche l’emittente locale Pryamyy TV, come riportato da BBC, ha dovuto interrompere il proprio palinsesto televisivo, facendo comparire sugli schermi questo messaggio: “Torneremo dopo che l’allarme del raid aereo sarà terminato”. Nelle scorse il sindaco di Kiev, dopo aver comunicato cinque esplosioni nelle vicinanze di una centrale elettrica nel nord, ha dato il comando alle autorità di invitare la popolazione a rintanarsi nei rifugi.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli