UCRAINA, DI MAIO: ITALIA CONTRARIA NO-FLY ZONE

“Ogni processo di armamento deve preoccuparci ma non dobbiamo reagire alle provocazioni. L’Italia è contro la no-fly zone della Nato, perché se noi creiamo una no-fly zone scoppia la Terza guerra mondiale, siamo contro una serie di azioni che possono fare aumentare la tensione e creare un’escalation”, ha dichiarato quest’oggi il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, durante la sa visita nel Paese.

Di maio ha poi chiarito:”E’ chiaro che la Moldova è uno di quei paesi che dobbiamo aiutare e sostenere non solo economicamente, ma anche nel capacity building delle istituzioni, perché è un Paese che guarda all’Unione europea, è al confine, sta gestendo una crisi di rifugiati senza precedenti, ma anche il tema della Transinistria che rappresenta un’altra di quelle azioni di influenza russe che devono preoccuparci”.

“Ogni processo di armamento deve preoccuparci ma non dobbiamo reagire alle provocazioni. L’Italia è contro la no-fly zone della Nato, perché se noi creiamo una no-fly zone scoppia la Terza guerra mondiale, siamo contro una serie di azioni che possono fare aumentare la tensione e creare un’escalation”, ha dichiarato quest’oggi il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, durante la sa visita nel Paese.

Di maio ha poi chiarito:”E’ chiaro che la Moldova è uno di quei paesi che dobbiamo aiutare e sostenere non solo economicamente, ma anche nel capacity building delle istituzioni, perché è un Paese che guarda all’Unione europea, è al confine, sta gestendo una crisi di rifugiati senza precedenti, ma anche il tema della Transinistria che rappresenta un’altra di quelle azioni di influenza russe che devono preoccuparci”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli