UCRAINA, FDI: PETROCELLI SI DEVE DIMETTERE

Al termine della riunione dei capigruppo è intervenuta Isabella Rauti (FdI) che ha affermato: “Oggi nella Conferenza dei capigruppo la presidente Casellati ha comunicato di aver ricevuto una lettera sottoscritta dai componenti della Commissione Esteri, in cui si stigmatizzavano le criticità rispetto alle posizioni espresse dal presidente Petrocelli. Fratelli d`Italia, confermando la disponibilità alle dimissioni dei propri componenti della Commissione, continua a ribadire che Petrocelli si deve dimettere, perché in questo delicato momento le sue posizioni personali sono incompatibili con il ruolo istituzionale che ricoprire” .

La vicepresidente vicaria di Fratelli d`Italia al Senato ha proseguito:  “Rifiutando di dimettersi, come il buon senso vorrebbe, Petrocelli abusa della sua posizione e non svolge quel ruolo di garanzia e di terzietá che ogni presidente di Commissione deve assicurare. La questione è evidentemente politica e al di là delle gravi resistenze di Petrocelli alle dimissioni c`è l`ambiguità del M5S che non si assume fino in fondo le sue responsabilità, continuando a giocare sull`equivoco”.

Al termine della riunione dei capigruppo è intervenuta Isabella Rauti (FdI) che ha affermato: “Oggi nella Conferenza dei capigruppo la presidente Casellati ha comunicato di aver ricevuto una lettera sottoscritta dai componenti della Commissione Esteri, in cui si stigmatizzavano le criticità rispetto alle posizioni espresse dal presidente Petrocelli. Fratelli d`Italia, confermando la disponibilità alle dimissioni dei propri componenti della Commissione, continua a ribadire che Petrocelli si deve dimettere, perché in questo delicato momento le sue posizioni personali sono incompatibili con il ruolo istituzionale che ricoprire” .

La vicepresidente vicaria di Fratelli d`Italia al Senato ha proseguito:  “Rifiutando di dimettersi, come il buon senso vorrebbe, Petrocelli abusa della sua posizione e non svolge quel ruolo di garanzia e di terzietá che ogni presidente di Commissione deve assicurare. La questione è evidentemente politica e al di là delle gravi resistenze di Petrocelli alle dimissioni c`è l`ambiguità del M5S che non si assume fino in fondo le sue responsabilità, continuando a giocare sull`equivoco”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli