UCRAINA, SALVINI DICHIARA: SONO PRONTO A PARTIRE

“Sto interloquendo sia col premier Moraviecki che con l’ambasciatore italiano in Polonia, se tutto è tranquillo e confermato nei prossimi giorni ci sentiremo da là.
Però non voglio creare problemi, voglio essere una risorsa nel nome della pace. Non ho paura di mettermi a disposizione per la pace. Quello che mi sconvolge è che alcuni politici e giornalisti dicono che se una proposta di pace la fa la Lega non va bene.
Secondo me è una follia”. Questo quanto dichiarato oggi dal numero uno della Lega Matteo Salvini, incontrando i cronisti davanti al cimitero dei Rotoli di Palermo.

Salvini ha poi aggiunto: “Chiunque lanci una marcia per la pace, di qualunque idea politica, etnia, religione, passaporto avrebbe li mio sostegno, sentire qualcuno che da sinistra dice `no, la pace di Salvini no’ è una follia. Io penso la prossima settimana di essere presente sul posto con tutte le cautele del caso. Non ci interessa andare a fare passeggiate”.

“Sto interloquendo sia col premier Moraviecki che con l’ambasciatore italiano in Polonia, se tutto è tranquillo e confermato nei prossimi giorni ci sentiremo da là.
Però non voglio creare problemi, voglio essere una risorsa nel nome della pace. Non ho paura di mettermi a disposizione per la pace. Quello che mi sconvolge è che alcuni politici e giornalisti dicono che se una proposta di pace la fa la Lega non va bene.
Secondo me è una follia”. Questo quanto dichiarato oggi dal numero uno della Lega Matteo Salvini, incontrando i cronisti davanti al cimitero dei Rotoli di Palermo.

Salvini ha poi aggiunto: “Chiunque lanci una marcia per la pace, di qualunque idea politica, etnia, religione, passaporto avrebbe li mio sostegno, sentire qualcuno che da sinistra dice `no, la pace di Salvini no’ è una follia. Io penso la prossima settimana di essere presente sul posto con tutte le cautele del caso. Non ci interessa andare a fare passeggiate”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli

Squalo bianco

Il lato sinistro di Giuseppi

Lega Sud

Sorpresa il partito del Nord

Il ministro Fedriga