UCRAINA, ZELENSKY: LA GUERRA LAMPO DELLA RUSSIA È UN FALLIMENTO

“La guerra lampo è fallita, la nostra resistenza continua, il nemico è demoralizzato”. Messaggio importante da parte del numero uno ucraino Volodymyr Zelensky. La voglia di combattere è granitica, commenta, e alla Nato domanda “mezzi di difesa aerea per proteggerci dal cielo”.

Zelensky conferma la sua disponibilità ad un colloquio anche imminente con il presidente russo Vladimir Putin “a patto di non subire ultimatum”. Zelensky successivamente ringrazia il presidente del Consiglio Mario Draghi “per il desiderio di vederci entrare nella Ue” e Papa Francesco “per le sue preghiere”, ricordando anche che nel caso in cui i russi dovessero prevalere, non lascerà il suo popolo: “Combatteremo tutti fino all`ultimo”. Per difendere l`esistenza dell`Ucraina “e per proteggere l`Europa intera da un`aggressione più grande”.

“Secondo i piani del nemico, si prevedeva la conquista dell`Ucraina entro pochi giorni, 48 o 72 ore. Ma la guerra lampo è fallita e l`eroica resistenza degli ucraini, che stanno difendendo la loro terra, le loro case, le loro famiglie, la loro libertà e sovranità va avanti da ormai un mese”, ha proseguito il presidente ucraino. “Il nemico è demoralizzato. Durante questo mese, l`esercito russo ha subito maggiori perdite di persone e attrezzature rispetto ai 10 anni di guerra in Afghanistan”.

“La guerra lampo è fallita, la nostra resistenza continua, il nemico è demoralizzato”. Messaggio importante da parte del numero uno ucraino Volodymyr Zelensky. La voglia di combattere è granitica, commenta, e alla Nato domanda “mezzi di difesa aerea per proteggerci dal cielo”.

Zelensky conferma la sua disponibilità ad un colloquio anche imminente con il presidente russo Vladimir Putin “a patto di non subire ultimatum”. Zelensky successivamente ringrazia il presidente del Consiglio Mario Draghi “per il desiderio di vederci entrare nella Ue” e Papa Francesco “per le sue preghiere”, ricordando anche che nel caso in cui i russi dovessero prevalere, non lascerà il suo popolo: “Combatteremo tutti fino all`ultimo”. Per difendere l`esistenza dell`Ucraina “e per proteggere l`Europa intera da un`aggressione più grande”.

“Secondo i piani del nemico, si prevedeva la conquista dell`Ucraina entro pochi giorni, 48 o 72 ore. Ma la guerra lampo è fallita e l`eroica resistenza degli ucraini, che stanno difendendo la loro terra, le loro case, le loro famiglie, la loro libertà e sovranità va avanti da ormai un mese”, ha proseguito il presidente ucraino. “Il nemico è demoralizzato. Durante questo mese, l`esercito russo ha subito maggiori perdite di persone e attrezzature rispetto ai 10 anni di guerra in Afghanistan”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli

Squalo bianco

Il lato sinistro di Giuseppi

Lega Sud

Sorpresa il partito del Nord

Il ministro Fedriga