Unicredit: energia solare in tre centri, dal Nord al Sud

Unicredit rifà il look a tre suoi centri, dal Nord al Mezzogiorno d’Italia, all’insegna del solare.Nell`ambito della sua strategia ESG, ha siglato una partnership con Cva Energie per la fornitura di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. Per la prima volta in Italiaun istituto finanziario si è impegnato in un corporate PPA (Corporate Power Purchase Agreement) con un produttore specializzato di energia rinnovabile. La collaborazione  porterà alla costruzione di tre nuovi impianti solari in Piemonte, Lombardia e Sicilia.

Le nuove strutture, con una capacità totale di 25 MW, saranno operative a partire dal 2023 e produrranno oltre 35 GWh all’anno, soddisfacendo il fabbisogno energetico dei centri di elaborazione dati di UniCredit a Verona e coprendo circa il 20% del consumo totale di elettricità della banca in Italia. CVA venderà a UniCredit l’energia a un prezzo definito, ottimizzando il profilo di rischio dell’investimento nei suoi asset.

Salvatore Greco, Responsabile Real Estate di UniCredit, ha commentato: “Le logiche ESG sono alla base delle nostre attività immobiliari e per questo continuiamo a ridurre le nostre emissioni di CO2 e ad aumentare progressivamente il consumo di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili. In linea con la strategia UniCredit Unlocked, il progetto PPA rappresenta un supporto tangibile agli impegni sottoscritti in ottica NetZero, rafforzando la strategia globale di Green Energy Procurement di UniCredit attraverso nuovi impianti per la produzione di energia solare che garantiscono piena addizionalità alla rete elettrica nazionale, contribuendo ad aumentarne la quota di energia da fonti rinnovabili”.

Unicredit rifà il look a tre suoi centri, dal Nord al Mezzogiorno d’Italia, all’insegna del solare.Nell`ambito della sua strategia ESG, ha siglato una partnership con Cva Energie per la fornitura di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. Per la prima volta in Italiaun istituto finanziario si è impegnato in un corporate PPA (Corporate Power Purchase Agreement) con un produttore specializzato di energia rinnovabile. La collaborazione  porterà alla costruzione di tre nuovi impianti solari in Piemonte, Lombardia e Sicilia.

Le nuove strutture, con una capacità totale di 25 MW, saranno operative a partire dal 2023 e produrranno oltre 35 GWh all’anno, soddisfacendo il fabbisogno energetico dei centri di elaborazione dati di UniCredit a Verona e coprendo circa il 20% del consumo totale di elettricità della banca in Italia. CVA venderà a UniCredit l’energia a un prezzo definito, ottimizzando il profilo di rischio dell’investimento nei suoi asset.

Salvatore Greco, Responsabile Real Estate di UniCredit, ha commentato: “Le logiche ESG sono alla base delle nostre attività immobiliari e per questo continuiamo a ridurre le nostre emissioni di CO2 e ad aumentare progressivamente il consumo di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili. In linea con la strategia UniCredit Unlocked, il progetto PPA rappresenta un supporto tangibile agli impegni sottoscritti in ottica NetZero, rafforzando la strategia globale di Green Energy Procurement di UniCredit attraverso nuovi impianti per la produzione di energia solare che garantiscono piena addizionalità alla rete elettrica nazionale, contribuendo ad aumentarne la quota di energia da fonti rinnovabili”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli

Squalo bianco

Il lato sinistro di Giuseppi

Lega Sud

Sorpresa il partito del Nord

Il ministro Fedriga