Uno studio scientifico dimostra che il virus sopravvive sulla pelle per almeno 9 ore

Il coronavirus resta attivo sulla pelle fino a nove ore. Lo rivela uno studio giapponese che conferma la necessità di lavarsi spesso le mani tra le misure per contrastare la pandemia. Messo a confronto, l’agente patogeno che provoca l’influenza resiste fino a 1,8 ore, secondo la ricerca pubblicata sul giornale Clinical Infectious Diseases.

“Sopravvive fino a nove ore sulla pelle umana”, e questa condizione “può aumentare il rischio di trasmissione per contatto rispetto al virus dell’influenza e accelerare la pandemia”, si afferma nello studio.

I ricercatori giapponesi hanno testato campioni di pelle prelevati da pazienti deceduti durante l’autopsia. Entrambi i virus, il Covid-19 e quello dell’influenza, vengono annullati in 15 secondi dall’etanolo, utilizzato per disinfettare le mani, per questo l’igiene può ridurre i contagi.

Il coronavirus resta attivo sulla pelle fino a nove ore. Lo rivela uno studio giapponese che conferma la necessità di lavarsi spesso le mani tra le misure per contrastare la pandemia. Messo a confronto, l’agente patogeno che provoca l’influenza resiste fino a 1,8 ore, secondo la ricerca pubblicata sul giornale Clinical Infectious Diseases.

“Sopravvive fino a nove ore sulla pelle umana”, e questa condizione “può aumentare il rischio di trasmissione per contatto rispetto al virus dell’influenza e accelerare la pandemia”, si afferma nello studio.

I ricercatori giapponesi hanno testato campioni di pelle prelevati da pazienti deceduti durante l’autopsia. Entrambi i virus, il Covid-19 e quello dell’influenza, vengono annullati in 15 secondi dall’etanolo, utilizzato per disinfettare le mani, per questo l’igiene può ridurre i contagi.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli