Cronaca

Uova e proteste a Torino contro Meloni, la polizia carica

di Angelo Vitolo -


Uova lanciate contro la polizia, in via Principe Amedeo di Savoia a Torino dove la premier Giorgia Meloni è attesa al Festival delle Regioni. Proteste contro la presidente del Consiglio da un corteo di circa 300 manifestanti contro i quali la polizia non ha esitato a caricarli, per allontanarli dal Teatro Carignano ove Meloni interviene al Festival: già segnalato un numero imprecisato di feriti nel corteo snodatosi ai margini della “zona rossa” definita dalle forze di polizia nell’area ove si svolge l’iniziativa cui partecipano anche altri esponenti del governo in carica.

I manifestanti alzano di fronte a Palazzo Nuovo striscioni e cartelli sul reddito avvisando esplicitamente la premier: “Non sei benvenuta”: dalle loro file il lancio di uova cui la polizia ha risposto in tenuta anti sommossa. Il secondo episodio dopo i disordini nella giornata di lunedì sui quali la Digos torinese sta svolgendo accertamenti, anche per identificarne gli autori. Ieri come oggi, tra i manifestanti, bandiere ed esponenti dei collettivi autonomi e dei centri sociali in questi anni protagonisti delle proteste contro l’Alta Velocità nella regione.

AGGIORNAMENTI ORE 12.00

La presidente del consiglio Giorgia Meloni è arrivata poco fa al teatro Carignano di Torino dove concluderà la due giorni del festival delle Regioni. Il premier, dopo l’intervento conclusivo insieme al ministro Roberto Calderoli e i presidenti della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, si avvierà verso il Parlamento Subalpino al Museo Risorgimentale per la celebrazione dei 40anni della Conferenza Stato – Regioni.


Torna alle notizie in home