Vueling, in arrivo sciopero assistenti volo e piloti

Le organizzazioni sindacali Filt-Cgil e Uiltrasporti hanno quest’oggi reso noto che:  “Venerdì 21 ottobre sciopero nazionale di 24 ore di piloti e assistenti di volo Vueling con presidio dalle 10 alle 14 presso l`aeroporto di Fiumicino.La mobilitazione di 24 ore è stata indetta, dopo la protesta dello scorso 1 ottobre, in assenza di riscontri, dalla compagnia spagnola, parte del Gruppo IAG che include anche British Airways e Iberia, alle nostre richieste. Non abbiamo avuto alcuna risposta alla richiesta di avviare un confronto costruttivo e trasparente a seguito dell`individuazione, da parte dell`azienda, di 17 esuberi tra i circa 120 assistenti di volo assunti su base Roma. La compagnia sta gestendo un tema tanto delicato per il futuro dei lavoratori interessati e delle loro famiglie svolgendo incontri unicamente con associazioni professionali minoritarie nel settore, anziché con le sigle realmente rappresentative dei lavoratori coinvolti. Le stesse associazioni professionali hanno anche raggiunto, recentemente, un accordo mai condiviso né mostrato ai lavoratori sul pagamento delle ferie, così come l`istituto del part-time viene assegnato senza alcuna trasparenza. È inoltre necessario affrontare con urgenza questioni non più differibili come il rispetto della normativa a tutela di maternità a paternità, ad esempio l’esonero del lavoro notturno per le madri con figli piccoli. In vista di venerdì la compagnia sembra stia posticipando diversi voli all`interno della fascia garantita per impedire ai lavoratori l`esercizio del diritto di sciopero, una pratica scorretta che segnaleremo immediatamente alle istituzioni preposte alla vigilanza sul corretto svolgimento degli scioperi”.

Le organizzazioni sindacali Filt-Cgil e Uiltrasporti hanno quest’oggi reso noto che:  “Venerdì 21 ottobre sciopero nazionale di 24 ore di piloti e assistenti di volo Vueling con presidio dalle 10 alle 14 presso l`aeroporto di Fiumicino.La mobilitazione di 24 ore è stata indetta, dopo la protesta dello scorso 1 ottobre, in assenza di riscontri, dalla compagnia spagnola, parte del Gruppo IAG che include anche British Airways e Iberia, alle nostre richieste. Non abbiamo avuto alcuna risposta alla richiesta di avviare un confronto costruttivo e trasparente a seguito dell`individuazione, da parte dell`azienda, di 17 esuberi tra i circa 120 assistenti di volo assunti su base Roma. La compagnia sta gestendo un tema tanto delicato per il futuro dei lavoratori interessati e delle loro famiglie svolgendo incontri unicamente con associazioni professionali minoritarie nel settore, anziché con le sigle realmente rappresentative dei lavoratori coinvolti. Le stesse associazioni professionali hanno anche raggiunto, recentemente, un accordo mai condiviso né mostrato ai lavoratori sul pagamento delle ferie, così come l`istituto del part-time viene assegnato senza alcuna trasparenza. È inoltre necessario affrontare con urgenza questioni non più differibili come il rispetto della normativa a tutela di maternità a paternità, ad esempio l’esonero del lavoro notturno per le madri con figli piccoli. In vista di venerdì la compagnia sembra stia posticipando diversi voli all`interno della fascia garantita per impedire ai lavoratori l`esercizio del diritto di sciopero, una pratica scorretta che segnaleremo immediatamente alle istituzioni preposte alla vigilanza sul corretto svolgimento degli scioperi”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli