ZELENSKY ESORTA TUTTI A SCENDERE IN PIAZZA

Il numero uno ucraino Volodymyr Zelensky esorta le persone di tutto il mondo a scendere in piazza giovedì, cioè esattamente ad un mese dall’ inizio dall’invasione del suo Paese da parte della Russia. Zelensky in un video ha dichiarato: “Scendete in piazza, per strada. Fatevi vedere, fate in modo che vi ascoltino. Dite che le persone contano, la libertà è importante, le persone contano, la pace è importante. L’Ucraina è importante. La guerra della Russia non è solo la guerra contro l’Ucraina. Il suo significato è molto più ampio. La Russia ha iniziato la guerra contro la libertà. Questo è solo l’inizio per la Russia”.

Il presidente ucraino ha poi concluso: “La Russia sta cercando di sconfiggere la libertà di tutte le persone in Europa, di tutte le persone nel mondo. Ha cercato di dimostrare che solo la forza rozza e crudele conta. Il mondo deve fermare la Russia. Il mondo deve fermare la guerra. E’ già un mese, così tanto. Mi si spezza il cuore, il cuore di tutti gli ucraini e di ogni persona libera del Pianeta”.

Il numero uno ucraino Volodymyr Zelensky esorta le persone di tutto il mondo a scendere in piazza giovedì, cioè esattamente ad un mese dall’ inizio dall’invasione del suo Paese da parte della Russia. Zelensky in un video ha dichiarato: “Scendete in piazza, per strada. Fatevi vedere, fate in modo che vi ascoltino. Dite che le persone contano, la libertà è importante, le persone contano, la pace è importante. L’Ucraina è importante. La guerra della Russia non è solo la guerra contro l’Ucraina. Il suo significato è molto più ampio. La Russia ha iniziato la guerra contro la libertà. Questo è solo l’inizio per la Russia”.

Il presidente ucraino ha poi concluso: “La Russia sta cercando di sconfiggere la libertà di tutte le persone in Europa, di tutte le persone nel mondo. Ha cercato di dimostrare che solo la forza rozza e crudele conta. Il mondo deve fermare la Russia. Il mondo deve fermare la guerra. E’ già un mese, così tanto. Mi si spezza il cuore, il cuore di tutti gli ucraini e di ogni persona libera del Pianeta”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli