BCE, Lagarde: obiettivo diminuire inflazione

Alla Bce “siamo determinati a far calare l’inflazione, è un fenomeno terribile, in particolare per le persone meno privilegiate”. Questo il messaggio forte e diretto di Christine Lagarde, presidente della Bce, durante la conferenza stampa al termine del Consiglio direttivo, rimarcando che “non ci attendiamo che l’inflazione torni al 2%” in tempi brevi, ad esempio “nei prossimi 3 mesi, perché c’è un ritardo tra quando agiamo e quando questo ha effetto”.

Peraltro come Banca centrale “non posso ridurre i prezzi dell’energia, non posso riformare i mercati dell’elettricità e sono molto contenta che la Commissione europea considera passi in tal senso. Perché la politica monetaria non può agire” a questi livelli ha concluso Christine Lagarde.

Alla Bce “siamo determinati a far calare l’inflazione, è un fenomeno terribile, in particolare per le persone meno privilegiate”. Questo il messaggio forte e diretto di Christine Lagarde, presidente della Bce, durante la conferenza stampa al termine del Consiglio direttivo, rimarcando che “non ci attendiamo che l’inflazione torni al 2%” in tempi brevi, ad esempio “nei prossimi 3 mesi, perché c’è un ritardo tra quando agiamo e quando questo ha effetto”.

Peraltro come Banca centrale “non posso ridurre i prezzi dell’energia, non posso riformare i mercati dell’elettricità e sono molto contenta che la Commissione europea considera passi in tal senso. Perché la politica monetaria non può agire” a questi livelli ha concluso Christine Lagarde.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli