BOSCHI (IV): NECESSARIA RIFORMA COSTITUZIONE

È intervenuta quest’oggi al seminario Democrazia in crisi: il presidenzialismo la salverà?”, Maria Elena Boschi  che ha dichiarato: “Oggi abbiamo fatto un primo passo per una riflessione che Italia Viva porterà avanti e che coinvolgerà i parlamentari, gli esperti e gli iscritti, per portare un dibattito più ampio su questi temi nel Paese. È necessaria una riforma costituzionale che coinvolga il Paese, si può fare, si deve fare perché riguarda il futuro di tutte e tutti”.

Il presidente dei deputati di Italia Viva ha continuato:  “La pregiudiziale, dovuta a retaggi del passato, che ci ha impedito un dibattito aperto su possibili forme di governo diverse da quelle che conosciamo oggi è superabile, i tempi sono maturi. I modelli che conosciamo hanno luci ed ombre, dunque dobbiamo immaginare per l`Italia una via innovativa che non cali dall`alto l`esperienza di altri, e iniziare a guardare il modello dei sindaci e dei presidenti di regione. Noi abbiamo iniziato a lavorare, ora andremo avanti, insieme a chi vorrà dare un contributo, per elaborare una riforma costituzionale organica e sistematica che presenteremo nel laboratorio prezioso di idee che è la Leopolda”.

È intervenuta quest’oggi al seminario Democrazia in crisi: il presidenzialismo la salverà?”, Maria Elena Boschi  che ha dichiarato: “Oggi abbiamo fatto un primo passo per una riflessione che Italia Viva porterà avanti e che coinvolgerà i parlamentari, gli esperti e gli iscritti, per portare un dibattito più ampio su questi temi nel Paese. È necessaria una riforma costituzionale che coinvolga il Paese, si può fare, si deve fare perché riguarda il futuro di tutte e tutti”.

Il presidente dei deputati di Italia Viva ha continuato:  “La pregiudiziale, dovuta a retaggi del passato, che ci ha impedito un dibattito aperto su possibili forme di governo diverse da quelle che conosciamo oggi è superabile, i tempi sono maturi. I modelli che conosciamo hanno luci ed ombre, dunque dobbiamo immaginare per l`Italia una via innovativa che non cali dall`alto l`esperienza di altri, e iniziare a guardare il modello dei sindaci e dei presidenti di regione. Noi abbiamo iniziato a lavorare, ora andremo avanti, insieme a chi vorrà dare un contributo, per elaborare una riforma costituzionale organica e sistematica che presenteremo nel laboratorio prezioso di idee che è la Leopolda”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli

Squalo bianco

Il lato sinistro di Giuseppi

Lega Sud

Sorpresa il partito del Nord

Il ministro Fedriga