CONI, MALAGÒ INCONTRA LE AZZURRE DELL`HOCKEY

Con la presenza sul campo del presidente del Coni e del presidente FIH è iniziata l`era di Robert Justus come capo allenatore della nazionale italiana femminile di hockey. Su invito del presidente Sergio Mignardi, si legge in una nota, per la prima volta il Presidente Giovanni Malagò si presentato a un raduno della Nazionale di Hockey con l’obiettivo di conoscere il tecnico olandese e salutare atlete e staff.

Malagò, affiancato da Mignardi, ha voluto dedicare alcune parole alla nazionale: rivolto alle Azzurre alcune significative parole: “Conosco perfettamente la vostra realtà.
Qualificare l`Italia ai Giochi Olimpici significa farla entrare nella storia e nella leggenda. So che si tratta di una sfida molto complicata e di un obiettivo impegnativo ma la storia dello sport italiano è piena di esempi così. So dove ci siamo fermati due anni fa: allo spareggio con la Germania, che ho seguito in diretta, significa che la strada è quella giusta, serve ambizione e non bisogna lasciare indietro nulla: la parte fisica, tecnica, mentale; è poi importante il supporto dell`istituto di Medicina e Scienza”.
Il presidente del Coni durante il suo discorso motivazionale ha voluto far riferimento anche a Marcel Jacobs, campione olimpico sui 100 metri a Tokyo, affermando: “è un fenomeno e ha vinto per questo, ma ha vinto anche perché ha lavorato per due anni con l`Istituto di Scienza, dove gli hanno spiegato come muoversi per avere migliori dinamiche di spinta e guadagnare quei centesimi che sono fondamentali. Non tralasciamo nulla: alimentazione, stili di vita e il confronto con avversari importanti”.

Malagò ha poi concluso il suo intervento ribadendo la fiducia che ha in questa Federazione e salutando staff e atlete al grido di “Viva l`Hockey, Viva lo Sport, Viva l`Italia”.

Con la presenza sul campo del presidente del Coni e del presidente FIH è iniziata l`era di Robert Justus come capo allenatore della nazionale italiana femminile di hockey. Su invito del presidente Sergio Mignardi, si legge in una nota, per la prima volta il Presidente Giovanni Malagò si presentato a un raduno della Nazionale di Hockey con l’obiettivo di conoscere il tecnico olandese e salutare atlete e staff.

Malagò, affiancato da Mignardi, ha voluto dedicare alcune parole alla nazionale: rivolto alle Azzurre alcune significative parole: “Conosco perfettamente la vostra realtà.
Qualificare l`Italia ai Giochi Olimpici significa farla entrare nella storia e nella leggenda. So che si tratta di una sfida molto complicata e di un obiettivo impegnativo ma la storia dello sport italiano è piena di esempi così. So dove ci siamo fermati due anni fa: allo spareggio con la Germania, che ho seguito in diretta, significa che la strada è quella giusta, serve ambizione e non bisogna lasciare indietro nulla: la parte fisica, tecnica, mentale; è poi importante il supporto dell`istituto di Medicina e Scienza”.
Il presidente del Coni durante il suo discorso motivazionale ha voluto far riferimento anche a Marcel Jacobs, campione olimpico sui 100 metri a Tokyo, affermando: “è un fenomeno e ha vinto per questo, ma ha vinto anche perché ha lavorato per due anni con l`Istituto di Scienza, dove gli hanno spiegato come muoversi per avere migliori dinamiche di spinta e guadagnare quei centesimi che sono fondamentali. Non tralasciamo nulla: alimentazione, stili di vita e il confronto con avversari importanti”.

Malagò ha poi concluso il suo intervento ribadendo la fiducia che ha in questa Federazione e salutando staff e atlete al grido di “Viva l`Hockey, Viva lo Sport, Viva l`Italia”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli