ESTÉE LAUDER LICENZIATO DIRIGENTE PER RAZZISMO  

Estée Lauder ha licenziato in queste ore John Demsey, un alto dirigente della multinazionale di cosmetici per aver pubblicato un meme sui propri social network, all’ interno del quale erano presenti contenuti ritenuti razzisti e battute sul Covid-19. Demsey, presente in Estée Lauder da 31 anni è stato presidente del gruppo esecutivo e ha supervisionato alcuni dei più grandi marchi dell’azienda come tra cui MAC e Clinique. La società ha dichiarato, attraverso un comunicato uffciale che: “I suoi recenti post su Instagram non riflettono i valori delle compagnie Estee Lauder, hanno causato offese diffuse, sono dannosi agli sforzi di inclusività sia dentro che fuori le nostre mura e non riflettono il giudizio ci aspettiamo dai nostri leader” Demsey infine si è scusato spiegando quanto fosse “terribilmente dispiaciuto e profondamente vergognato” e dichiara di non aver letto ciò il meme prima di pubblicarlo.

Estée Lauder ha licenziato in queste ore John Demsey, un alto dirigente della multinazionale di cosmetici per aver pubblicato un meme sui propri social network, all’ interno del quale erano presenti contenuti ritenuti razzisti e battute sul Covid-19. Demsey, presente in Estée Lauder da 31 anni è stato presidente del gruppo esecutivo e ha supervisionato alcuni dei più grandi marchi dell’azienda come tra cui MAC e Clinique. La società ha dichiarato, attraverso un comunicato uffciale che: “I suoi recenti post su Instagram non riflettono i valori delle compagnie Estee Lauder, hanno causato offese diffuse, sono dannosi agli sforzi di inclusività sia dentro che fuori le nostre mura e non riflettono il giudizio ci aspettiamo dai nostri leader” Demsey infine si è scusato spiegando quanto fosse “terribilmente dispiaciuto e profondamente vergognato” e dichiara di non aver letto ciò il meme prima di pubblicarlo.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli

Squalo bianco

Il lato sinistro di Giuseppi

Lega Sud

Sorpresa il partito del Nord

Il ministro Fedriga